Big Pharma: truffe e bugie sulla nostra salute.

Segnalato da Marì

[youtube=350,300]Epa1Yc7WFS8

1Giugno 2009
Di Massimo Mazzuocco

Questa è la trascrizione completa, in italiano, del capitolo “BIG PHARMA”.

AMY GOODMAN

Le società che compongono l'industria farmaceutica sono fra le più grandi multinazionali al mondo. Nel loro insieme queste società sono conosciute come “Big Pharma”. Nel 2004 hanno fatturato in tutto il mondo oltre mezzo biliardo di dollari, con Pfizer e Johnson & Johnson in testa al gruppo. Negli Stati Uniti questi enormi profitti derivano soprattutto …

… dalla vendita di medicine con ricetta. E poichè queste medicine possono essere prescritte solo da medici professionisti, la maggior parte delle attività di promozione e marketing è indirizzata a farmacisti, dottori e altri addetti alla sanità.

LARRY SASICH

La cosa inizia dal primo giorno di università. Persino i nuovi arrivati, che non vedranno un paziente per altri 2 anni, cominciano a ricevere regali dall'industria farmaceutica. Man mano che gli studenti progrediscono negli studi, le interazioni e i regali crescono di livello. Inviti a pranzo, cene gratis, …

GENE CARBONA

Champagne, colazioni, aperitivi, biglietti per i New York Jets, dovunque spendi guadagni comunque. Il mio capo mi diceva sempre: “Non farti problemi, ci saranno sempre altri soldi, spendi quello che riesci a spendere. Anzi, se ti do 100.000 dollari, Gene voglio che tu ne spenda 200.000.
AMY GOODMAN

Oltre ai regali e ai viaggi, l'arma più efficace nell'arsenale del rappresentante sono i campioni gratuiti di medicinali. Nel 2004 le case farmaceutiche hanno regalato l'equivalente alla vendita di quasi 16 miliardi di dollari in medicine. Questi prodotti sono il “lubrificante” principale del meccanismo di marketing.

BOB GOODMAN

In questo modo si riesce a legare sia il medico che il paziente al prodotto.

GENE CARBONA

In qualunque città americana, se entri nell'ufficio di un medico, c'è uno stanzino che normalmente è di tre metri per tre, pieno di campioni medicinali per centinaia di migliaia di dollari. Sono tutte le medicine più costose e di marca, che costano dai 100 ai 300 dollari al mese, e l'ufficio è pieno zeppo.

BOB GOODMAN

Un dottore che prescriva la medicina giusta non è necessariamente quello che cercano le case farmaceutiche. Le case farmaceutiche cercano dottori che prescrivano le loro medicine.

MARCIA ANGELL

Prima che una medicina possa essere venduta legalmente negli Stati Uniti deve essere approvata dalla F.D.A., dovunque sia stata prodotta. Per avere l'approvazione la società deve dimostrare con sperimentazioni cliniche che la nuova medicina sia ragionevolmente sicura ed efficace. Ma rispetto a che cosa? Non devono confrontare le loro nuove medicine con quelle già disponibili per la stessa malattia o con la migliore cura conosciuta. Nella maggioranza dei casi devono solo confrontare le nuove medicine con un placebo.

ALEX SUGERMAN

Oggi la F.D.A. richiede soltanto, per avere l'approvazione di una nuova medicina, di mostrare che quella medicina è meglio di un placebo. In altre parole, che la medicina è meglio di niente. Queste non sono informazioni particolarmente utili per i dottori.

JOHN ABRAMSON

Prima degli anni '80 la maggior parte della sperimentazione era finanziata dall' Istituto Nazionale per la Salute. Negli anni '90 la maggior parte di quella sperimentazione è stata sottratta alle università e fu trasferita a organizzazioni di ricerca con scopo di lucro [private]. Il problema è che questo ha dato praticamente il controllo completo della sperimentazione alle società farmaceutiche.

Potevano impostare la sperimentazione, avevano il controllo dei dati scientifici, al punto che molti autori delle recensioni più importanti, pubblicate nelle migliori riviste mediche, non possono nemmeno vedere i loro dati. Non possono accedere liberamente ai loro dati. E inoltre controllano le pubblicazioni.

ALEX SUGERMAN

Queste ricerche sono spesso difficili da trovare, oppure i risultati sono stati alterati dalle società farmaceutiche.

JEANNE LENZER

La cosa più sconvolgente è scoprire che quella documentazione semplicemente non è disponibile. Oppure è stata manipolata.

NARRATORE

Quindi, quando in televisione ci viene detto che una nuova ricerca scientifica ha stabilito una certa cosa, nessuno è in grado di verificare se sia vero oppure no.

JEROME HOFFMAN

Quando le società farmaceutiche fissano lo scopo della sperimentazione, eseguono e pianificano la sperimentazione, hanno un'influenza enorme su coloro che devono scrivere le recensioni, e di fatto hanno un'influenza enorme sulle riviste che le pubblicano, che sono molto ossequiose verso le società farmaceutiche, per i proprio benessere finanziario.

JOHN ABRAMSON

Più della metà dei finanziamenti per la sezione della F.D.A. che approva le nuove medicine e garantisce la sicurezza delle medicine è pagato dalle società farmaceutiche. Il 90% della sperimentazione è finanziato dalle società farmaceutiche. Il 59% degli esperti che determinano i parametri clinici hanno un diretto legame economico con la medicina che è sotto valutazione.

NARRATORE

Quindi l’industria farmaceutica, prima di tutto, ha preso il controllo del sistema medico universitario. Poi ha istituito l’Associazione Medici Americani, che da allora sono gli unici autorizzati a praticare legalmente. In seguito si è impadronita dell’intero processo di sperimentazione delle medicine.

Dopodichè influenza pesantemente le pubblicazioni accademiche che promuovono queste medicine, ed infine controlla l’ente federale che di quelle medicine dovrebbe garantire la sicurezza e la non tossicità.

All’estremo opposti ci sono i cittadini malati, e nel mezzo stanno i dottori che devono curarli, e che possono basarsi esclusivamente su informazioni generate e controllate dalle industrie farmaceutiche, che nessuno ha più la possibilità di verificare.

In questa esasperata ricerca del monopolio totale dell’informazione, nemmeno Internet è stato trascurato.

JEANNE LENZER

Ci sono molti gruppi in Internet che sembrano imparziali e disinteressati gruppi di pazienti, che vogliono solo il meglio di quello che è giusto per loro e alla fine scopri che sono finanziati al 100% da una società farmaceutica.

NARRATORE

Ma tutto questo evidentemente all’industria farmaceutica non bastava ancora.

AMY GOODMAN

Negli ultimi anni Big Pharma si è insinuata nel tradizionale rapporto fra medico e paziente, e ha trovato un modo nuovo per aumentare le vendite: mirare direttamente al paziente, in modo indipendente, soprattutto attraverso la pubblicità televisiva.

TV AD

Hai sentito della nuova pillola viola chiamata Nexium? – Io lo so. – Io lo so.

TV AD

Gardasil è l'unico vaccino per il tumore alla cervice che aiuti a proteggere contro quattro tipi di HPV.

NARRATORE

E ora che la lista obbligatoria degli effetti collaterali è ormai più lunga dei pregi delle medicine, gli aspetti negativi vengono messi direttamente in bocca ai protagonisti dello spot, che li presentano con lo stesso identico tono delle qualità da decantare. TV AD

TV AD

Gli effetti collaterali includono dolori, gonfiori, pruriti nella zona dell'iniezione febbre, nausea, capogiri, vomito e svenimenti.

NARRATORE

In questo modo si confondono definitivamente le acque, su un aspetto che già veniva presentato in modo ambiguo e altamente irresponsabile.

TV AD

Gardasil non è per donne incinte. Gardasil potrebbe non proteggere tutti, e non previene tutti i tipi di tumore alla cervice. Io ho scelto di farmi vaccinare, perchè i miei sogni non includono un cancro alla cervice. Gardasil, Gardasil, Gardasil.

WE BECOME SILENT

L'anno scorso sono stati scritti fra 3 e 5 miliardi di ricette nei soli Stati Uniti. E per tutti i suoi miracoli e conquiste il sogno farmaceutico ha anche lasciato disastri lungo il percorso. Le tragedie degli effetti collaterali vengono denunciate quotidianamente. Prozac, Vioxx, Celebrex, Baycol, Lariam e Zoloft, solo per dirne alcuni, sono pesanti e scomodi ricordi di come la segretezza e gli interessi abbiano spesso aggirato la sicurezza.

CAROLYN DEAN

Quello che ho scoperto dopo aver analizzato le banche dati governative e gli articoli sulle riviste mediche specializzate, ho scoperto che 784.000 persone muoiono ogni anno prima del previsto, come conseguenza della moderna medicina.

CLARK HANSEN

122.000 persone muoiono ogni anno a causa dei noti effetti collaterali delle medicine che vengono prescritte.

MARK ABADI

L'industria farmaceutica è l'industria di maggiore successo nel mondo. Quello che non vogliono è che tu guarisca, perchè se tu guarisci, loro hanno finito di fare soldi.

FINE

Per ordinare il film:

[link=http://shop.luogocomune.net/]Ordine[/link]

Questo l’indice del film LA STORIA DEL CANCRO, che durerà oltre 2 ore

PRIMA PARTE: LE TERAPIE UFFICIALI

STATISTICHE – Un secolo fa veniva colpita dal cancro una persona su 20. Oggi tocca ad una persona su 3.
LA TEORIA UFFICIALE – La stessa di 50 anni fa.
LA TRINITÀ INTOCCABILE – Chirurgia, chemio e radioterapia.
LA GUERRA DEI DOTTORI – Allopatici contro empirici, ovvero chimica contro natura.
LA VITTORIA DELL’INDUSTRIA – Come i banchieri si impadronirono della salute del mondo
BIG PHARMA – Un monopolio incontrastato

SECONDA PARTE: LE CURE NATURALI

ESSIAC – Storia di Renè Caisse
HOXSEY – Il ciarlatano che curava li cancro
WILHELM REICH – Cancro e Orgone
ANDREW IVY – Il caso Krebiozen
MAX GERSON – Il padre di tutte le diete
MARIJUANA – La vera storia della proibizione
GERD HAMER – La Nuova Medicina Germanica
ALTRI METODI CONOSCIUTI – Cartilagine di Squalo, Iscador, Pau d’Arco, ecc.
TULLIO SIMONCINI – L’ipotesi fungina

Fonte: http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3210

Big Pharma: truffe e bugie sulla nostra salute. ultima modifica: 2009-06-05T22:22:00+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico