Bocche vulcaniche scoperte nelle acque dell’Oceano Meridionale di Chilly

Il Giornale Online
Gi scienziati a bordo della Royal Research Ship James Cook hanno scoperto una nuova serie di bocche vulcaniche nelle acque fredde dell’Oceano Meridionale. La scoperta è la quarta fatta dal gruppo di ricerca in tre anni, il che suggerisce che questi vulcani possono essere più comuni nei nostri oceani di quanto si pensi.
Le bocche vulcaniche sono ad una profondità di 520 metri nel fondo marino e sono state trovate a sud di un gruppo di isole a circa 500 chilometri della Georgia del Sud. “Quando abbiamo visto per la prima volta le bocche vulcaniche, l’eccitazione era quasi schiacciante”, dice Leigh Marsh, dall’Università di Southampton, studente che era di guardia al momento della scoperta.
I vulcani nel fondo del mare creano sorgenti calde, rendendo l’acqua ricca di minerali e nutrendo colonie lussureggianti di microbi ed animali. Nei tre decenni da quando gli scienziati hanno iniziato ad esplorare il fondo del Pacifico, circa 250 colonie subacquee sono state scoperte in tutto il mondo. La maggior parte è stata trovata su una catena sottomarina di vulcani chiamata dorsale medio-oceanica e molto poche in Antartide. “Scopriamo bocche subacquee profonde più rapidamente che mai”, dice il leader di spedizione prof.Paul Tyler dell’università di Southampton Scuola di Mare e di Scienze della Terra, che ha sede presso il National Oceanography Centre. ”Alcune vengono trovate in luoghi diversi da quelli in corrispondenza delle dorsali medio-oceaniche, dove in precedenza ne abbiamo scoperto la maggioranza.”

15 Febbraio 2011
Fonte: http://www.mondonews24.com/scienza-e-tecnologia/bocche-vulcaniche-scoperto-nelle-acque-delloceano-meridionale-di-chilly/2998

Bocche vulcaniche scoperte nelle acque dell’Oceano Meridionale di Chilly ultima modifica: 2011-02-16T12:36:48+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico