Colle di un altro mondo

Chissà quanti da bambini (ma anche da adulti) hanno immaginato di poter avere superpoteri (supervista, forza smisurata, teletrasporto, capacità di prevedere il futuro, camminare su muri o soffitti, ecc.), per intenderci quelli dei personaggi dei fumetti, dei cartoni animati o dei romanzi di fantascienza.

Probabilmente qualcuno di noi, anche se forse in maniera meno coreografica, un giorno non molto lontano potrà avvalersene.

In particolare, recentemente, si è ipotizzato che si potranno scalare pareti verticali, senza l’ausilio di funi o chiodi o ventose, oppure attaccarsi ai soffitti e muoversi su di essi come faceva il caro vecchio spiderman (l’uomo-ragno).

Ma qual è la formula magica o il trucco per far avverare tutto ciò??

Il depositario di questo segreto, è un professore associato presso il dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geofisica del Politecnico di Torino, Nicola Pugno.

Il professore ha ideato una tuta dotata di una caratteristica unica: un adesivo speciale a base di molecole uncinate di nanotubi di carbonio, per potersi attaccare e staccare dalle superfici con estrema facilità. L’impiego di questo speciale “collante” viene facilitato dall’effetto delle forze di van der Waals, fisico olandese che osservò deboli forze attrattive dovute a perturbazioni della nuvola elettronica nei gas nobili, il quale sosteneva che molecole complessivamente neutre sono soggette ad un’interazione elettrostatica, dovuta a fluttuazioni nella distribuzione delle cariche.

Questa grande scoperta è valsa, al prof. Pugno, l’onore della pubblicazione del suo studio sul “Journal of physics”, prestigiosa rivista scientifica internazionale.

Ma quale uso avrà questa fantascientifica invenzione??

Le applicazioni potranno essere molteplici: dal semplificare la vita a chi si occupa della pulizia esterna dei grattacieli fino alle passeggiate spaziali.

Provando ad ipotizzare per gioco anche noi qualche utilizzo, potremmo suggerire un kit di allenamento per rocciatori principianti, oppure un costume di carnevale particolarmente “realistico” o ancora l’inserimento di una o più di queste speciali tute negli armadietti di emergenza per gli incendi, in modo da regalare una chance a chi si dovesse trovare intrappolato dal fuoco in qualche palazzo di altezza proibitiva.

Ma come è possibile che un collante così potente, sia poi tanto facile da rimuovere?

La soluzione potrebbe essere quella di imitare la natura, e in particolare ragni e gechi.

Questi due esseri viventi, sono dotati dalla nascita di questo “potere” e lo sfruttano attraverso meccanismi infinitamente complessi e minuscoli, come quello di manovrare sapientemente e volontariamente, l’infinito numero di microscopici peli di cui son ricoperte le loro zampe e che gli permettono di aderire saldamente alle superfici, nonostante, soprattutto nel caso del geco, non siano propriamente leggerissimi in rapporto alle loro dimensioni.

Allo stesso modo, si potrebbe ideare un sistema di distacco selettivo dei nanotubi, così da permettere all’utilizzatore della tuta speciale, di scegliere come muoversi e in che modo relazionarsi con la superficie con la quale è in contatto.

L’invenzione di questa “colla speciale”, potrebbe essere ulteriormente utilizzate nel campo dei materiali, soprattutto in quei casi dove l’aderenza, o la non-aderenza, sono i requisiti fondamentali:

Utensili da cucina, superfici autopulenti, tessuti idrorepellenti o impermeabili, ecc.

Insomma, sembra che il professor Pugno, abbia aperto le frontiere di un territorio misterioso quanto affascinante e inesplorato. Quindi, complimenti a lui e alla sua equipe e speriamo che, questo prodigio scientifico, sia presto di uso comune sulla terra….ma anche sul mio pianeta!!

Il Biancodrillo

Sitografia e per approfondire:

Articolo di Pugno sul Journal of physics: “Towards a Spiderman suit: large invisible cables and self-cleaning releasable superadhesive materials”

http://www.iop.org/EJ/article/0953-8984/19/39/395001/cm7_39_395001.pdf?request-id=nA_fcC6J3BGkAJHP2wi7Kg

Riferimenti: http://www.iop.org/EJ/toc/0953-8984/19/39

Su N. Pugno: http://staff.polito.it/nicola.pugno/

Sui Nanotubi http://www.pa.msu.edu/cmp/csc/nanotube.html

Sui gechi: http://www.gekkota.com/

Data: 02/11/07

Autore: Il Biancodrillo

Space Freedom

Fonte: http://www.margheritacampaniolo.it/Planet_Bufala/colla.htm

Colle di un altro mondo ultima modifica: 2008-09-02T20:34:18+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico