Il dialogo tra le cellule – Congresso di Medicina e Fisica Quantistica

Il dialogo tra le celluleDal Centro Congressi Galileo di Piacenza, Spazio Tesla ha presentato il 24 e 25 Ottobre 2015, in diretta streaming, il III° Congresso di Medicina e Fisica Quantistica, Città di Piacenza 2015: “Il dialogo tra le cellule”

“Lasciamo che il futuro dica la verità, e giudichiamo ciascuno secondo le proprie opere e obiettivi.” Nikola Tesla

Alberto Negri Presidente del gruppo di ricerca di Esobiologia presenta la Dott.ssa Ornella Righi – referente scientifica – Pediatra, che introduce la conferenza.

[..]voglio introdurre brevemente questo Convegno, dicendo semplicemente due parole, partendo dal titolo che abbiamo scelto che è: “Il dialogo fra le cellule”.

In realtà se noi pensiamo che il nostro organismo è costituito da un numero di cellule nell’ordine di centomila miliardi, per un uomo medio, ci chiediamo come queste cellule possano in ogni momento comunicare perfettamente fra di loro, sincronizzarsi fra di loro, e permetterci, appunto, la nostra vita fisica e psichica, in una maniera effettivamente perfetta.

Da sempre, la dinamica biologica è stata sostenuta dal paradigma biochimico, cioè si è spiegato tutto, venivano spiegate tutte le reazioni che avvengono nel nostro organismo, attraverso un meccanismo “chiave/serratura” tale per cui, una molecola “messaggero”, che chiamiamo “A1”, si incontra con una molecola “recettore”, che chiamiamo “A2” e da questo incastro perfetto ne deriva una reazione chimica o metabolica, che permette, appunto, la nostra vita, la nostra esistenza. Ma se questo è vero, e lo è assolutamente, che cosa governa questo incontro? Come la molecola A1 e A2, fra le migliaia di molecole presenti nella nostra cellula, si incontrano proprio loro e proprio lì dove c’è bisogno che s’incontrino? E’ stato dimostrato quindi che, l’incontro di queste molecole, avviene grazie a codici informativi che sono insiti nel campo elettromagnetico della materia vivente.

Allora, campo elettromagnetico: ve lo spiego ma non spaventatevi. Possiamo semplicemente definirlo come costituito da vibrazioni. Queste oscillazioni, hanno, sono caratterizzate da una frequenza e un’ampiezza molto specifica. Dove per frequenza, si intende il numero di oscillazioni al secondo, per ampiezza, la distanza che separa queste oscillazioni. E sembra proprio che questa “firma vibrazionale” quindi caratterizzata da frequenza e ampiezza ben precise, costituisca un codice informativo. Cioè, si incontreranno solo quelle molecole che vibrano in maniera sincrona e con la stessa modulazione di frequenza e fase.

Quindi, al di là, e ancor prima del paradigma biochimico, esiste un linguaggio di tipo biofisico, che governa tutte le funzioni del nostro organismo.Ma come vengono creati questi campi elettromagnetici? Diciamo appunto che, nel corso di ogni reazione, che appunto avviene nelle nostre cellule, vengono liberati degli elettroni eccitati. A questi elettroni eccitati, è associata una quantità fissa di energia, detto quanto o fotone, che ha, che corrisponde ad una biofrequenza molto precisa. Vi dicevo, ad una biofrequenza corrisponde un certo codice, che permette il riconoscimento solo di alcune molecole sintonizzate su quella frequenza.

Allora, è dal rilascio, appunto, di questi quanti di energia o fotoni, che creano campi elettromagnetici, che avviene l’organizzazione perfetta delle funzioni del nostro organismo.

Quindi possiamo vedere il nostro corpo, come fonte di una corrente continua di fotoni, che vengono utilizzati per inviare dei segnali non-locali, istantanei, in ogni parte del nostro corpo.

Quindi, abbiamo parlato di oscillazioni e vibrazioni, ma le vibrazioni stesse possono essere tradotte in energia sonora, quindi in suono. Ed ecco allora che vediamo come, ogni parte del nostro corpo, ogni molecola, ogni cellula, è caratterizzata da una firma vibrazionale, come dirà il professore Ventura, molto specifica e molto caratteristica, che ne permette, che permette il riconoscimanto con le altre sorelle. E ne permette una completa organizzazione funzionale.

Quindi per questo, abbiamo voluto associare, nel convegno di oggi, il concetto di fisica e medicina quantistica, al concetto di musica, di suono. Infatti, è stato appurato che il suono può, in qualche modo, incidere su quella che è la dinamica, la struttura e la funzione delle cellule. E proprio in base a questa recente scoperta, ci sono degli studi che possono, sono tesi, ad individuare il potere del suono e delle vibrazioni, che possono in qualche modo influenzare la funzione cellulare. Addirittura, ci dirà sempre il professor Ventura, può influenzare il destino delle cellule staminali, indirizzandole verso una specificità piuttosto che un’altra. O addirittura, si può riprogrammare la funzione di una cellula ammalata, consentendole di riprogrammarsi come una cellula sana.

Quindi, ripeto, fisica quantistica, medicina e musica, saranno il centro di questo congresso[..]

video 1 – Al minuto 13:43 primo relatore: Prof. Giuseppe Genovesi – specializzato in Endocrinologia e malattie metaboliche presso l’università di Roma La Sapienza. E’ ricercatore presso la V° Clinica Medica del Policlinico Umberto I°. E’ specializzato in Psichiatria, Immunologia e Allergologia. Ha fondato nel 2001 la Società Italiana di Psico-Neuro-Endocrino-Immunologia e nel 2010 ha fondato insieme al Professor Giacchino Pagliaro l’Associazione Internazionale per la ricerca sull’entanglement in medicina e psicologia.

video 2 – Cenni sulle acque vibrazionali del Presidente Alberto Negri e intervento dell’attrice Lucilla Giagioni in collegamento telefonico.

video 3 – dopo premiazioni e riconoscimenti, dal minuto 07:30 Dr. Emiliano Toso – Musica e nuova Biologia: Ascolta le Tue Cellule che provano Emozioni.

Al minuto 53:00 breve intervento del Dott. Giorgio Pattera, Biologo, i messaggi che passano durante le fasi di sonno.

Al minuto 1:14:01 il Prof. Giacchino Pagliaro, Psicologo e Psicoterapeuta. E’ professore di Psicologia Clinica presso la Facoltà di Psicologia dell’Università di Padova e direttore dell’Unità operativa di Psicologia Clinica dell’ASL di Sondrio. Inoltre è direttore dell’unità operativa di Psicologia clinica ospedaliera dell’ASL di Bologna. E’ stato componente del Direttivo Nazionale della società italiana di PNEI e nel 2010 con diversi colleghi italiani, europei e americani, ha fondato l’associazione internazionale di ricerca sull’entanglement di medicina e in psicologia. Il tema che andrà a trattare è la rilevazione dei biofotoni e il ruolo dell’intenzionalità consapevole nella guarigione quantica.

Al minuto 1:51:38 il perito biometrico Daniele Gullà risponde a domande del pubblico.

video 4 – Prof. Pier Mario Biava, Medico ricercatore che studia da parecchi anni il rapporto fra le cellule staminali e il cancro. Docente alla scuola di specializzazione di Medicina del Lavoro di Trieste. Attualmente lavora presso l’Istituto di Ricerca e Cura a Carattere Scientifico Multimedica di Milano. Autore di centinaia di pubblicazioni. Tema trattato nel suo intervento al congresso: La regolazione fisiologica dei geni che indirizzano il destino delle cellule staminali normali e patologiche.

Al minuto 39:25 un commento del Prof. Pio Vampirelli.

video 5 – Prof. Mauro Perdone, ricercatore attivo nel campo della salute, della consapevolezza e del benessere. Sperimentando la tradizioni orientali e considerando gli attuali studi sulla Teoria del Suono, ha codificato un suo personale metodo di “massaggio sonoro” con le campane tibetane. Insegna Shiatsu, Yoga e Musicoterapia. E’ relatore in convegni internazionali di Ricerca Evolutiva, fra scienza e spiritualità. Responsabile del Centro Studi “La Voce del Carro”. Tema del suo intervento: Campane Tibetane e non-località.

video 6 – Seconda giornata del congresso. Introduzione con mini clip Tesla Experiment: “..l’energia è nell’aria..” di Manuel Paroletti.

Al minuto 4:24 Giuseppe Ticchi presenta il Dott. Riccardo Annibali, Medico Chirurgo e pluri specializzato negli Stati Uniti, e rivela la comune intenzione di realizzare una clinica Olistica.

Al minuto 5:55 il Dott. Fabrizio Franchi introduce Prof. Vladimir Leonidovich Voeikov, laureato in Scienze Biologiche, Biofisica e Fisiologia, e dal 2003 è professore e vice-presidente a livello della Cattedra di Chimica Bio-organica della Facoltà di Biologia dell’Università di Mosca. E’ autore di più 300 pubblicazioni su riviste impattate internazionali. Ha portato le sue esperienze a livelli internazionale ed è soprattutto conosciuto per gli effetti dell’acqua sull’azione dei processi vitali degli organismi. Tema trattato: l’emissione di biofotoni dei sistemi acquosi in cui si verificano processi di auto organizzazione spontanea. Traduzione a cura del Dott. Riccardo Annibali.

Al minuto 1:22:50 Laura Groppi introduce Cristina Franzoni, metodo Soul voice come strumento di guarigione, propone la condivisione di esercizi ed un “bagno di suoni” intuitivo.

video 7 – Breve spiegazione di Massimo Vetrugno, tecnico di laboratorio, sul Tesla Experiment ed impressioni di Sabrina Pieragostini.

Al minuto 4:46 Prof. Piergiorgio Spaggiari, laureato in Fisica e Medicina è stato Assistente alla presidenza del CRN e direttore generale di diverse aziende ospedaliere dell’Italia settentrionale. Nel 2001, nominato Professore honoris causa dall’ospedale più importante di shanghai. Nell’Ottobre del 2007 viene insignito della Laurea honoris causa dall’Università di Odessa, a motivo delle sue ricerche, sperimentazioni e risultati nell’impiego di campi elettromagnetici ultra-deboli per la terapia di alcune patologie. Dal 1 gennaio 2011, svolge attività libero professionale come medico, ricercatore e consulente presso i ministeri ed altri enti della salute. Tema dell’intervento: La medicina di TUTTI i “Quanti”.

Al minuto 1:02:42 domande del pubblico rivolte al Prof. Piergiorgio Spaggiari e al Prof. Vladimir Leonidovich Voeikov.

Al minuto 1:29:08, riconoscimenti ai coordinatori del congresso, ringraziamenti allo staff di ripresa video ed in chiusura, esperimento con le campane Tibetane del Prof. Mauro Perdone ed esecuzione musicale al pianoforte del Dr. Emiliano Toso.

Il dialogo tra le cellule – Congresso di Medicina e Fisica Quantistica ultima modifica: 2016-01-10T16:57:19+00:00 da Iolandino
About the Author
Iolandino

Una vita senza ricerca non è degna per l'uomo di essere vissuta. (Platone)