Il misterioso caso dell’asteroide 2007 TU24

Il Giornale Online

TU24 è uno dei 900 (circa) “PHA” (Potentially Hazardous Asteroids ).

Gli Asteroidi potenzialmente pericolosi (PHAs) sono attualmente cosi’ definiti in base ai parametri che misura l’asteroide.

In particolare, tutti gli asteroidi con un minimo di Earth Orbit Intersection Distanza (MOID) di 0,05 UA o meno e una magnitudine assoluta (H), di 22,0 o meno sono considerati PHAs.

Il MOID può agire come un indicatore di preallarme per la collisione tra un asteroide e un pianeta.

Un grande MOID tra asteroide e la Terra, indica che l'asteroide non dovrebbe avere collisioni con la Terra nel breve termine, al contrario Asteroidi con un piccolo MOID sulla Terra dovrebbe essere seguiti attentamente, perché possono diventare una minaccia.

Il MOID di 2007 TU24, al 15 gennaio 2008, era pari a 0.00096.

2007 TU24 è stato scoperto dal Catalina Sky Survey (Arizona) l’11 ottobre 2007 e il 29 gennaio 2008, attraverso la costellazione di Cassiopea, a magnitudine 10 (molto luminoso e visibile anche in cielo), passera’ a una distanza di 551000 kms dalla Terra (1,37 LD, 1 LD equivale a 384.401 km, la distanza tra la Terra e la Luna).
Sara’ l’oggetto, potenzialmente pericoloso, che piu’ si avvicinera’ alla Terra fino al 2027, anno in cui e’ previsto un nuovo PHA e qui nasce il suo mistero, se cercate le sue traccie su internet o altrove, troverete veramente poco. Quasi niente nei media ufficiali.

Quindi per presentarvi quest’articolo ho dovuto fare il funambolo tra piccoli siti esteri di astronomia e astrofisica.
Questo e’ il risultato del mio raccolto.

[youtube=425,373|border]1_Y6L9-VmK8

Degli asteroidi Near-Earth (NEA), la cui orbita vicina a quella della Terra potrebbe costituire un pericolo, in quanto la loro orbita interseca quella terrestre, e’ stato classificato nella classe degli Asteroidi Apollo, il cui raggio orbitale medio è maggiore ad una unità astronomica (pari alla distanza media tra il pianeta Terra e il Sole ) di tipo M (lo sono quasi tutti gli altri asteroidi, la M sta per “metallico”, sono asteroidi piuttosto brillanti fatti perlopiù di nichel-ferro quasi puro).

La sua carta d’identità ce lo presenta così:

Data / Ora di minima distanza 2008-01-29 07:11:00
Data / Ora di massima luminosità 2008-01-29 12:00:00
Velocità massima apparente (arco / minuto) 208,55
Data / ora di velocità massima 2008-01-29 10:00:00
H (magnitudine assoluta) 20,2
Asteroide potenzialmente pericolosi? Sì
Miss Distanza (UA) = 0,0037 (1 UA = ~ 150 milioni di chilometri)
Miss Distanza (LD) = 1,4 (1 LD = Lunar Distance = ~ 384000 km)
Diametro stimato = 250 m – 550 m
Relative Velocity (km / s) = 9,25
Si troverà all’interno di 10 LD dal 24 gennaio fino al 3 febbraio e domicilierà all'interno della sfera di Hill dal 27 al 31 gennaio
(La sfera di Hill indica le dimensioni della sfera di influenza gravitazionale di un corpo celeste di fronte alle perturbazioni di un altro corpo maggiore attorno al quale orbita) .

Questi ultimi dati rendono un’eventuale impatto verso il nostro pianeta, una possibilita’ abbastanza remota, nonostante tutto, in questi casi i pericoli non si limitano esclusivamente all’impatto fisico dell’asteroide, infatti, e’ necessario considerare anche l’asteroide dal punto di vista elettrico.

Nel sistema solare, i pianeti e tutte le comete e meteoriti hanno rivestimenti di plasma che li isola elettricamente dal plasma solare (Comete, asteroidi e meteore hanno le stesse origini e si formano nello stesso modo).
Quando due rivestimenti di plasma si “toccano”, i due corpi si “vedono” elettricamente per la prima volta. Le comete, ad esempio, hanno rivestimenti di plasma che si estendono in diametro per milioni di chilometri. Pertanto, anche alla loro elevata velocità, il loro effetto elettrico può essere percepito giorni prima dell'incontro fisico.

In tali circostanze, l'effetto elettrico sulla Terra può dare forma a strane configurazioni di aurora boreale e nel peggiore dei casi, senza neanche entrare nell'atmosfera Terrestre, potrebbe, facilmente causare terremoti, tempeste fortissime ed eruzioni.

TU24 è destinata a non cambiare improvvisamente direzione, infatti, solo tre cose possono influenzare orbite perfettamente prevedibili:

1. Interazioni con altri oggetti
2. Vento solare
3. Ventilazione

Le interazioni con i pianeti sono già contabilizzati e quelle con gli oggetti più piccoli sono possibili, ma estremamente rari.
Il Vento solare influenza la rotazione di oggetti, ma si tratta di un piccolo effetto che è irrilevante a meno che non si stia guardando un oggetto di diversi decenni.
La ventilazione è qualcosa che si applica solo alle comete.

Detto tutto cio’, non trovate particolare che di 2007 TU24 non si reperiscano facilmente notizie?

Diritti Riservarti: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.5/it/

Il misterioso caso dell’asteroide 2007 TU24 ultima modifica: 2008-01-21T23:04:22+00:00 da sev7n
About the Author