OGM col senno di poi


Decenni di utilizzo dei pesticidi avrebbero già dovuto metterci in guardia su cosa vuol dire maltrattare la Natura e sfruttarla senza remore.

Invece di fare della vera ricerca scientifica per cercare delle alternative sostenibili le grandi ditte come Monsanto e BASF hanno preferito distogliere lo sguardo, accecate dai lauti guadagni. Gli effetti a lungo termine delle coltivazioni OGM non erano noti e non si é voluto neanche prenderli in considerazione, questo a discapito della Terra, degli agricoltori e dei consumatori finali. Nonostante le molte proteste e le reticenze espresse a livello globale si é arrivati al punto che, negli U.S.A., gli stati dell’Alabama, della Georgia, del Kentuky, del Mississipi e del Tennesse vedono le loro terre coltivate al 90% con sementi OGM! Nella maggior parte dei casi le terre coltivate a cotone, mais, soia sono OGM da più di dieci anni. Abbastanza a lungo per veder comparire un nuovo tipo di erba infestante: la [link=http://en.wikipedia.org/wiki/Amaranthus_palmeri]“Amaranthus Palmeri”[/link], che supera i due metri di altezza e resiste ai diserbanti. Fortunatamente questa nuova difficoltà ha spinto molti coltivatori a tornare alle coltivazioni biologiche Ma i problemi non si limitano ai soli Stati Uniti, che giustamente essendo precursori in molti settori lo sono anche nella scoperta degli eventuali problemi connessi… anche in Svezia si sono avuti problemi con una razza di patata: la Amadea, che ha contaminato il campo di un’altra varietà OGM, la Amflora. BASF é stata obbligata a ritirare la nuova razza di patata OGM.

La Francia si rallegra di meno: di nuove 38 varietà di mais OGM é stata autorizzata la coltivazione…

Ne hanno parlato anche su:

[link=http://www.futura-sciences.com/fr/news/t/developpement-durable-1/d/la-pomme-de-terre-ogm-amflora-autorisee-en-europe_22878/]Futura-environnement 4 mars 2010[/link] [link=http://www.futura-sciences.com/fr/news/t/developpement-durable-1/d/le-point-sur-la-pomme-de-terre-ogm-amflora_22897/]Futura-environnement 5 mars 2010[/link]

Fonte: http://www.promiseland.it/2010/11/27/ogm-col-senno-di-poi/

OGM col senno di poi ultima modifica: 2011-01-19T21:56:39+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico