UFO: RESO PUBBLICO IL VIDEO DELL'AEROPORTO O'HARE

Il Giornale Online26 Marzo 2009
di Ufologia.net

Non è ancora stato confermato se si tratti di un falso o meno, ma le indagini proseguono.

Generalmente attendiamo prima di segnalare avvistamenti che non sono stati in qualche modo verificati nella loro attendibilità, ma il caso dell'Aereoporto di O'Hare, Chicago, del novembre 2006 costituisce uno degli avvistamenti più importanti degli ultimi anni per la sua portata e fino ad ora non era stata pubblicata alcuna evidenza filmata o fotografica.

Non mancheremo di aggiornare il presente articolo con eventuali novità e approfondimenti sulle indagini in corso, ma nel frattempo abbiamo voluto presentarvi quello che è stato pubblicato pochi giorni fa su Youtube come prova filmata dell'evento, da un testimone che si fa avanti dopo due anni di timorato silenzio.

Questa la storia dell’evento: alle 16.30 circa di martedì 7 novembre 2006, le autorità federali dell’Aeroporto Internazionale O’Hare di Chicago ricevono una segnalazione da dodici impiegati dell’aeroporto che stavano osservando un disco volante di forma metallica stazionare immobile sopra all’imbarco C-17.

Secondo i rapporti dei testimoni oculari il primo ad avvistare l’oggetto è stato un impiegato alla rampa che stava lavorando al volo 446 delle United Airlines in partenza da Chicago per Charlotte (North Carolina). L’operaio ha quindi informato l’equipaggio del volo della presenza dell’oggetto metallico rotante, immobile sopra all’aereo e sembra quindi che sia il pilota che il co-pilota di questo volo abbiamo potuto a quel punto osservare il disco.

L’episodio ha avuto una enorme copertura mediatica e se ne occuparono CNN, CBS, MSNBC, Fox News, Chicago Tribune, NPR, preludio di quanto è avvenuto poi nel 2007 e ancor più nel 2008, anno in cui il fenomeno UFO è tornato prepotentemente alla ribalta dei media a causa dei numerosi avvistamenti di massa, dichiarazioni di personaggi istituzionali e rilasci pubblici di documenti ufficiali.

Da una intervista trasmessa sulla CNN sembra che il disco sia stato visibile per circa due minuti e che sia stato visto da circa 12 impiegati aeroportuali, tra cui piloti e supervisori, che si sono passati l’informazione via radio, correndo fuori a vedere.

I testimoni hanno segnalato che l’oggetto nella sua sparizione ha letteralmente bucato le nuvole, lasciandosi dietro un cerchio di cielo che si è richiuso dopo pochi minuti. Secondo Jon Hilkevitch del Chicago Tribune, autore dell’intervista, uno dei piloti delle United Airlines era in possesso di una macchina digitale al momento dell’avvistamento e potrebbe aver fotografato l’evento, ma nessuna foto è mai stata resa pubblica.
Sia le United Airlines che le Autorità Federali (FAA) hanno prima negato di avere una qualunque informazione sull’accaduto, fin quando il Chicago Tribune tramite una richiesta pubblica di rilascio (FOIA) ha ottenuto la documentazione di una chiamata da un supervisore delle United Airlines ad un dirigente delle Autorità Federali nella torre di controllo, riguardo all’avvistamento.

A quel punto la FAA ha dichiarato che l’avvistamento è stato causato da un fenomeno atmosferico e che l’agenzia non avrebbe investigato oltre. Secondo gli ufologi questo era in netta contraddizione con il mandato della FAA di investigare ogni possibile breccia nella sicurezza degli aeroporti americani, come in questo caso un oggetto che è rimasto immobile per due minuti, visto da diverse persone, nello spazio aereo riservato di uno dei più affollati aeroporti del mondo.

E’ disponibile in rete e nel presente articolo, anche un “fuori scena” dell’intervista di Jim Wagner, anchor man per la CLTV a Jon Hilkevitch, in cui i due si scambiano opinioni fuori dai denti sull’avvenuto e sul tentativo evidente di cover-up.

Tornando alla pubblicazione recente del presunto video, riprendiamo la segnalazione da Examiner.com dove Roger Marsh si ripromette di contattare il testimone per un intervista, cercando di verificare l'attendibilità della prova.

Un altro tentativo di approfondimento lo sta portando avanti l'ufologo Jeff Ritzman, che ha seguito da vicino il caso dell'Aeroporto di Chicago, attraverso lo stesso spazio su Youtube in cui è stato pubblicato il video.

“Posso affermare, – scrive Ritzman – essendo uno dei primi analisti visivi dell'avvistamento, che le condizioni atmosferiche del video non sembrano corrispondere a quelle segnalate per quella giornata e che la forma dell'oggetto non sembra combaciare con quella segnalata dai diretti testimoni. Se l'autore del filmato vuole contattarmi direttamente, posso garantire il suo anonimato, come ho fatto per tutti gli altri testimoni con cui ho parlato di questo caso. Puoi contattarmi direttamente.”

Una delle motivazioni addotte dall'autore, per cui il video sarebbe stato pubblicato a due anni di distanza, sarebbe la paura di essersi compromesso a motivo del suo ruolo/lavoro.

Per quanto possiamo ricordare delle testimonianze rese pubbliche all'epoca, non ci sembra che la descrizione dell'oggetto o delle condizioni atmosferiche differissero molto da quelle del video.
Ecco la storia dell'autore del video:

“Ho aspettato due anni prima di pubblicare questa prova filmata a causa della natura dei miei trascorsi. Se sapeste chi sono capireste i motivi.

Ho solo un minuto di filmato perché il tutto è stato ripreso con il mio telefono cellulare e la memoria era piena.

Era il 7 novembre 2006 ed io ero vicino all’Aeroporto Internationale O’Hare di Chicago quando ho potuto osservare uno che considero tra i più importanti eventi ufologici del nostro tempo.

Dopo quanto successo molti sono arrivati con false prove, io non posso parlare per loro ma parlo per me stesso.

Ho osservato e filmato un UFO enorme stazionare sopra all’Aeroporto, esattamente alle 16.32. L’UFO era scuro, di un colore metallico soffuso, a forma di disco/sigaro. Era a circa 750 metri di altezza, completamente silenzioso e immobile nel cielo ed era sicuramente più lungo di 100 metri.

Sono riuscito a filmare l’oggetto con il mio cellulare per un minuto, poi ho potuto osservare ancora l’oggetto per un altro minuto dopo di che l’UFO è sparito verso l’alto ad incredibile velocità.

Se osservate bene il video, proprio all’inizio potete vedere uno dei jet passeggeri decollare e volare proprio sotto all’UFO e questo può darvi un’idea di quanto fosse grande.

L’oggetto era completamente immobile e il movimento dipende esclusivamente dal tremolio della telecamera. Ho filmato il tutto con lo zoom del cellulare al massimo.”

“Avrei voluto rendere pubblica prima la cosa ma questo non mi era possibile a causa del mio lavoro. Questo è il motivo per cui ho pubblicato il video su Youtube. Per quelli che non vogliono credere, posso dire che è una vostra scelta, ma il video è vero e riprende un velivolo sconosciuto ed è una vergogna che i media mondiali abbiano coperto di ridicolo questo incidente.”

[link=http://www.youtube.com/watch?v=8hMlCGnWkc4]La segnalazione originale su Youtube[/link]

Aggiornamento 26/03/09 20.42

Fino ad ora, l'unico ad aver dichiarato di possedere fotografie e materiale video dell'evento, è stato l'attore Dan Aykroyd, notoriamente coinvolto nella ricerca ufologica con David Sereda.
A quanto pare il progetto dell'attore era quello di rilasciare un nuovo documentario ufo nel 2008, contenente anche in esclusiva mondiale questo materiale, e lo stesso Aykroyd era eccitato all'idea “conterrà le fotografie, il filmato e tutto il resto!”.

A quanto sembra però a quelle dichiarazioni hanno fatto seguito diversi “problemi” per l'attore che è stato messo sotto “stretta sorveglianza” nel 2007 e attività sospette si sono susseguite presso la sua abitazione e presso gli studi di produzione del documentario. Questo ha fatto si che Dan non rivelasse più nulla sullo stato dei lavori e la data di rilascio del video. Quello che è sicuro è che il tutto è slittato a data da destinarsi.

Aggiornamento 27/03/09 14.30

Non ci sono ancora conclusioni definitive sul video però l'atteggiamento dell'utente che lo ha pubblicato, che non risponde ad alcuno dei commenti e alcuni spunti di riflessione lasciati appunto su Youtube, fanno propendere per l'ipotesi del falso.

In particolare due dei commenti più importanti sono:

“Il direttore della sezione MUFON dell'Illinois, Sam Maranto, che ha studiato approfonditamente questo caso, ha potuto osservare oggi il video dalla sua abitazione di Chicago.”

L'utente riporterebbe quindi il commento di Sam Maranto.

“Il filmato è stato girato da una angolazione impossibile – afferma Maranto – Era a circa 1500 / 1900 piedi sopra al gate c-17 e circa 200 / 400 piedi sotto ad un cielo nuvoloso e compatto… troppo luminoso come sfondo e l'ogetto è troppo grande. A meno che questa persona non fosse nella torre di controllo, da dove però non poteva essere comunque osservato”

Un altro utente ha portato avanti una sua analisi video e afferma che il video è molto probabilmente composto di pochi fotogrammi che si ripetono in sequenza, a cui è stato aggiunto l'oggetto (disegnato). La compressione del cellulare prima e della conversione per Youtube poi, lasciano un margine di dubbio a riguardo.

Una cosa è sicura e cioè che se questo video nel giro di pochi giorni ha già superato le 80 mila letture, l'interesse mondiale per questo caso si riconferma molto alto, così come la convinzione che almeno un video o foto dell'evento qualcuno debba averle.

Il video

[youtube=350,300]8hMlCGnWkc4

Fonte: http://www.terninrete.it/headlines/articolo_view.asp?ARTICOLO_ID=173212

UFO: RESO PUBBLICO IL VIDEO DELL'AEROPORTO O'HARE ultima modifica: 2009-03-31T11:47:52+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico