Umberto Telarico – Intelligenze aliene e Cospirazioni Governative? – Seconda parte

intelligenze aliene

– Parte seconda –

– Il Potere Costituito ossia i vari Governi Nazionali ed Organismi Sovranazionali: natura e scopi

A questo punto, alcuni potrebbero anche affermare: Tutto sommato, visto che i governi nazionali “difendono” il nostro attuale modo di pensare e di vivere, ossia le caratteristiche peculiari delle diverse società e quindi della civiltà umana, a noi sta bene così. Perché cambiare lo status-quo delle cose, ossia la così detta “via vecchia” per una “nuova” a noi del tutto estranea e sconosciuta?

Questa volta, per dare una risposta per quanto possibile esaustiva, a tale complessa domanda è necessario (purtroppo) scendere nei “dettagli”, ossia esaminare gli aspetti profondi e più o meno reconditi su cui si regge la così detta “civiltà umana”, per poi poter scegliere -con cognizione di causa- se vale la pena di “voltare pagina” oppure no.

La dialettica circa una fondamentale necessità e “sostanziale bontà” dei vari governi e dell’establishment istituzionale in generale -sia in merito alla questione UFO/ETV (ossia UFO alieni) che in ogni altro suo aspetto funzionale “ordinario”- è solo una mera favola demagogica per adulti affetti da grave forma di deficit intellettivo nonché dalla così detta “sindrome di Stoccolma[2]”. Forse è anche per questo che è stato coniato il detto <l’inferno è lastricato di “buone intenzioni”….. specie quelle dei nostri economisti, politici e scienziati aggiungiamo noi>.

Una tale decisa “presunzione di innocenza” dei governi, istituzioni scientifiche ed Enti di Stato sovranazionali come l’ONU, il Parlamento Europeo, la BCE, il FMI (Fondo Monetario Internazionale), la FED (Federal Reserve Bank) USA, la FAO (Food and Agriculture Organization) USA, ecc., deriva essenzialmente dal concetto – inculcatoci fin dalla più tenera età – che, tali istituzioni (e per estensione dello stesso assunto anche coloro i quali le rappresentano) godono di una sorta di “immunità divina” da tutte quelle imperfezioni umane che, invece, contraddistinguono noi “comuni mortali”. Certo, a volte, i nostri politici e rappresentanti del potere costituito in genere vengono coinvolti (ieri come oggi) in scandali, accusati dei più disparati reati come concussione, interesse privato in atti d’ufficio, connivenza con il crimine organizzato, peculato, nepotismo, condotta immorale, finanche “alto tradimento”, ecc. ma, come sempre ci viene “assicurato” in tali occasioni, si tratta di marchiani “errori giudiziari”, di “persecuzioni politiche” o casi “isolati” di “pecorelle smarrite” che, in ogni caso, non ledono la rappresentatività ed integrità etico-morale delle istituzioni governative nazionali ed internazionali (caspita!). Fortuna che, coloro i quali credono ancora in tale amenità, sono sempre meno.

intelligenze aliene 16

16-La Stampa Sera -del 02 gennaio 1984 –Pag. 3

La concezione comunemente accettata che identifica il ruolo dei vari governi nazionali – e dello stato più in generale- alla stregua della figura paterna all’interno del nucleo familiare (che vuole il padre necessario, sostanzialmente buono, severo ma imparziale e giusto, spesso apparentemente impegnato e distaccato ma solo perché persegue l’obiettivo di una migliore qualità di vita per tutta la famiglia – nel nostro caso la massa sociale governata-, ecc) è assolutamente fuori luogo e del tutto falsa.

intelligenze aliene 17

17-Corriere della Sera (ins.Salute) n_12 del 22 marzo 1993 –pag.23

Basta dare uno sguardo disincantato e privo di ogni pastoia ideologica non che demagogica alla storia umana per avere tutte le prove provate circa la reale natura perversa di coloro i quali rappresentano il così detto “potere costituito” sia questo laico e/o religioso, non che delle sue numerose oppressive quanto aberranti funzioni sociali da questi esplicate.

intelligenze aliene 18

18-La Stampa del 23 gennaio 1994 –pag.19- Se l’opinione pubblica -tutta- venisse a conoscenza degli “scheletri negli armadi” e delle “debolezze” dei nostri attuali leaders della politica, dell’economia, del mondo scientifico, delle varie chiese e religioni, lo sgomento sarebbe insostenibile, lo scandalo anche, e le istituzioni -nazionali ed internazionali- correrebbero il serio rischio di un tracollo senza precedenti; questa volta anche senza l’intervento diretto di visitatori alieni. Ma questo, per il momento almeno, è -purtroppo- solo un auspicio.

Ebbene, basta soffermarsi e riflettere, anche solo qualche istante, sui seguenti aspetti peculiari delle diverse società e della così detta “civiltà umana” più in generale, per rendersi conto della natura violenta e perversa del vigente sistema di potere mondiale e di coloro i quali lo rappresentano:

  1. Gli abusi e violenze di ogni genere a cui vengono sottoposti bambini ed adolescenti coinvolti nelle sempre numerose guerre civili inter-Etniche e/o a sfondo religioso, atti terroristici, ecc., in nome degli interessi economici e/o politici di gruppi e/o lobby di potere, multinazionali e stati quali gli USA, la Russia, la Gran Bretagna, la Francia, la Germania e l’Italia compresi);

[N.d.R. Abbiamo preferito non pubblicare alcune immagini forti sconsigliate ad un pubblico sensibile. Tuttavia sono eventualmente visionabili al link presente in ogni descrizione.]

19-Una delle giovani vittime (immagine) della Strage terroristica alla scuola <Numero 1> di Beslan (nell’Ossezia del nord, nella federazione Russa) avvenuta tra il 1° ed il 3/9/2004, dove un gruppo di 32 ribelli fondamentalisti islamici e separatisti ceceni occupò l’edificio scolastico sequestrando circa 1200 persone fra adulti e bambini. Tre giorni dopo, quando le forze speciali russe fecero irruzione, fu l’inizio di un massacro che causò la morte di più di trecento persone, fra le quali 186 bambini, ed oltre 700 feriti.

intelligenze aliene 20

20-City del 13 ottobre 2006 – pag. 9

intelligenze aliene 21

21-Visto (settim.) n_30 del 29 luglio 2005

22-Palestina – Gaza: un gruppo di adolescenti impauriti (immagine) nel bel mezzo di uno scontro tra guerriglieri palestinesi e forze israeliane.

23-Bambini irakeni (immagine) bloccati sotto la minaccia delle armi da soldati dell’alleanza.

24-Bambini feriti (immagine) durante un bombardamento in Siria (marzo 2014).

2. Agli innumerevoli delitti di stato; Spesso e volentieri, difatti, tutti i governi – salvo qualche rara eccezione -, hanno deciso e fatto eseguire – da quelli poi definiti per ovvie ragioni di comodo e per la salvaguardia della propria immagine pubblica – come “settori deviati dell’intelligence”, “frange estremiste armate” di varia tendenza politica, “mafia” o “criminalità organizzata”- l’eliminazione o meglio l’assassinio di individui “scomodi”, sia appartenenti allo stesso apparato istituzionale che, in qualche modo, suoi oppositori.

Delitti politici o di Stato

intelligenze aliene 25

25-il Mattino del 23 marzo 1983 – pag.8

intelligenze aliene 26

26-La Repubblica del 25 ottobre 1989 – pag.15

Tralasciando gli altrettanto numerosi assassini politici, congiure di palazzo, ecc. dei tempi storici più remoti, ecco alcuni esempi più recenti, a partire dalla fine del 1800:

Abramo Lincoln (presidente USA), assassinato il 15/4/1865 perché favorevole all’abrogazione della schiavitù dei negri d’America e, cosa ancora più grave, dare solo a governo centrale il diritto di battere moneta);

Lev Trotsky (teorico della rivoluzione bolscevica), assassinato su mandato di Stalin il 21/8/1940 perché contrario al regime autoritario vigente nel partito ed all’idea di Stalin di “costruire il socialismo” in un solo paese ossia la Russia;

la strage di residenti civili e militari americani avvenuta durante il (previsto) attacco giapponese a Pearl Harbor del 7/12/1941 (pretesto “cercato” per far accettare all’opinione pubblica americana, restia ad un coinvolgimento bellico diretto, l’entrata in guerra degli USA nel 2° conflitto mondiale), non che il conseguente internamento in campi di prigionia di tutti i cittadini di origine giapponese ma con cittadinanza americana residenti alle Hawaii;

Salvatore Giuliano ed il cugino Gaspare Pisciotta, banditi siciliani accusati, tra altre cose, dell’eccidio di 11 contadini (tra cui due bambini), durante una manifestazione contro il latifondo, a Portella della Ginestra del 01 maggio 1947, uccisi (sparato il primo e avvelenato in carcere l’altro) prima che rivelassero pubblicamente i nomi dei veri mandanti ed autori della strage della Piana degli Albanesi, e cioè diversi esponenti di spicco del governo italiano tra cui l’allora Ministro dell’interno Mario Scelba;

Enrico Mattei (presidente soc. petrolifera ENI), morto il 27/10/1962 nell’esplosione dolosa del proprio aereo, in quanto promotore di accordi con i paesi arabi per l’acquisto di petrolio e, per questo, “sgradito” alle multinazionali dell’oro nero (le famose “sette sorelle”) ed al governo USA ed alla Democrazia Cristiana);

Marylin Monroe (attrice cinematografica), uccisa il 5/8/1962 perché – in seguito al suo rapporto affettivo con J.F.G.Kennedy – era venuta a conoscenza di fatti “riservati” come i legami sporchi tra esponenti del mondo politico USA e noti mafiosi, i contatti tra un ristretto gruppo di esponenti dell’apparato politico e militar-industriale USA (denominato MJ-12) – mantenuto tuttora segreto – con esponenti di alcune civiltà aliene, ed altro ancora);

intelligenze aliene 27

27-Gente-n.33 del 15/08/2002

J.F.G. Kennedy (presidente USA), ucciso il 22/11/1963 perché propenso al ritiro delle truppe militari americane dal Vietnam, a togliere alla FED la proprietà della moneta e, secondo alcuni recenti documenti, perché favorevole ad una ammissione pubblica della realtà del fenomeno UFO ed della sua natura extraterrestre);

intelligenze aliene 28

28-Il Mattino del 16/11/1993 – pag.10

Robert Kennedy (Senatore, candidato alla Casa Bianca), assassinato il 6/06/1968 perché fautore della politica del fratello J.F.G.);

Malcom X (Leader del movimento estremista delle <Pantere Nere> per i diritti civili dei negri in America), assassinato il 21/02/1965 per scatenare la reazione violenta dei componenti del suo movimento e giustificare, così, la seguente repressione e la sospensione di ogni altra azione politica atta a riconoscere le giuste rivendicazioni del popolo nero d’America);

Martin Luther King (Leader del movimento – non violento – per i diritti dei negri in America), assassinato il 4/04/1968 perché a capo del maggiore di tali movimenti popolari e perché era riuscito ad ottenere l’attenzione, la simpatia ed il sostegno di una nutrita schiera di rappresentanti del governo;

intelligenze aliene 29

29-Il Mattino del 25/09/1995

Aldo Moro (presidente dell’allora Democrazia Cristiana), assassinato dalle “brigate rosse” il 9/05/1978, in quanto fautore dell’entrata nel governo del Partito Comunista e quindi “sgradito” ad USA ed altri influenti membri della Democrazia Cristiana tra cui Giulio Andreotti;

30-La Repubblica 24/3/2014 – pag.14

30-La Repubblica 24/3/2014 – pag.14

intelligenze aliene 31

31-X-Factor-n.22-1997- pag. 6/10

Salvador Allende (presidente del Cile, ucciso dalla CIA durante un sanguinoso colpo di stato del 9/1973 su mandato dell’allora Presidente USA Nixon perché si opponeva all’egemonia economica ed alla presenza militare americana nel centro-america). Al suo posto gli USA portarono al potere la ben nota e famigerata dittatura militare criminale del generale Pinochet, responsabile di ben oltre 40.000 vittime tra assassini, sparizioni o desaparecidos coi i “voli della morte”, tortura, persecuzioni, esilio forzato e carcerazione per motivi politici;

intelligenze aliene 32

32-La Stampa del 24/11/1982

Giovanni Falcone e Paolo Borsellino (entrambi giudici) e Carlo Alberto Dalla Chiesa (Gen. Carabinieri/Prefetto di Palermo), assassinati tra il 1982 ed il 1992 perché con le loro azioni investigative sui depositi bancari e patrimoni finanziari di esponenti di spicco della mafia, politici – siciliani e non – rischiavano di mettere allo scoperto le connivenze ed i legami – a filo doppio – tra il mondo politico ed economico-imprenditoriale con quello mafioso italiano non che con le banche ed il crimine organizzato internazionale;

intelligenze aliene 33

33-il Venerdì (di Repubblica) n.1009 – 20/07/2007- pag.32-35

Roberto Calvi (banchiere dell’Istituto Opere religiose (IOR), assassinato il 17/06/1982 (simulandone l’impiccagione) dopo il crack del Banco Ambrosiano – facente capo al Vaticano – onde evitare la diffusione pubblica dei rapporti esistenti tra Santa Sede, mondo politico ed affaristico internazionale e criminalità organizzata (banda della Magliana, ecc.);

intelligenze aliene 34

34-L’Unità del 5/11/1998 – pag.11

Ytza Rabin (Primo Ministro Israeliano), assassinato il 4/11/1995 per la sua politica tendente al raggiungimento di un compromesso con il popolo palestinese – rappresentato, all’epoca, dall’O.L.P e dal suo leader moderato Arafat. – in quanto ciò avrebbe messo “fuori gioco” sia l’ala politica israeliana dei “falchi” che i vari leader dei gruppi terroristici islamici, nessuno dei quali disposto a rinunciare a sedersi ad un futuro “tavolo della pace” o meglio della “spartizione” ed alla relativa propria “fetta di potere” possibilmente “più grossa e ricca di quella degli altri gruppi o fazioni”);

intelligenze aliene 35

35-La Repubblica del 05 aprile 2002 – pag. 5

In moltissimi paesi (in verità la stragrande maggioranza, compresi quelli che sono ritenuti “progrediti” e più o meno “democratici”), chi osa denunciare pubblicamente gli abusi, le porcherie ed i crimini dei rappresentanti del potere costituito sono perseguiti, minacciati, imprigionati e finanche assassinati. Qualche esempio recente: La persecuzione giudiziaria del governo USA nei confronti di uomini coraggiosi come gli hacker Gary McKinnon, Edward Snowden, Bradley Manning e Julian Assange; il processo in atto in Vaticano nei confronti dei giornalisti Gianluigi Nuzzi ed Emiliano Fittipaldi, “rei” di aver divulgato documenti riservati sugli scandali finanziari e di altro tipo della chiesa di Roma; il brutale assassinio del giovane studioso universitario italiano Giulio Regeni (solo ultimo di una lunghissima serie di giovani scomparsi ed assassinati –dopo essere stati a lungo brutalmente torturati- dalla polizia di stato Turca su diretto ordine del suo autoritario e “corteggiato (specie da paesi quali gli USA e l’Italia) Presidente Erdogan).

intelligenze aliene 36

36-il Mattino del 22 novembre 1998 – pag.8 – La Deputata aveva criticato il presidente Putin e denunciato, a varie riprese, gli abusi sulle minoranze etniche e l’inosservanza dei diritti civili in Russia

intelligenze aliene 37

37-La giornalista Anna Stepanovna Politkovskaya era molto conosciuta per il suo impegno sul fronte dei diritti umani, per i suoi reportage dalla Cecenia e per la sua opposizione al Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin, è stata assassinata a Mosca il 7/10/2006

Ilaria Alpi e Myran Hrovatin (giornalista del TG 3 ed il suo cineoperatore), assassinati il 20/03/1994 a Mogadiscio perché avevano scoperto i legami d’affari – ovviamente “criminali” – tra i signori della guerra somala, esponenti del governo e mondo della finanza italiani e non nel traffico internazionale di armi in cambio di rifiuti industriali tossici;

intelligenze aliene 38

38-Il Corriere della Sera del 16 gennaio 1999 – pag. 11 – (Ovviamente di quelli italiani in combutta con quelli somali)

Le 18 persone – ufficialmente morte “suicide” e/o in inspiegabili incidenti ed aggressioni – perché coinvolte – a vario titolo – nel caso di abbattimento del jet civile Itavia, con i suoi 81 morti, in conseguenza di uno battaglia aerea intercorsa il 27/6/1980 tra caccia di vari paesi della NATO (tra cui USA e Francia), nel tentativo di abbattimento di un velivolo sconosciuto (che non era il Mig libico poi “ritrovato” – in realtà trasportato – in Calabria) e quindi un UFO a tutti gli effetti;

Intelligenze aliene

39-Il mattino del 23/12/1995 – pag.5

intelligenze aliene 40

40-Gente (sett.) n.4 del 21/01/2014 – pag.50-52

Diana Spencer (ex consorte del principe Carlo d’Inghilterra), assassinata il 31/8/1997 a Parigi in un incidente d’auto dai servizi d’intelligence inglesi in quanto prossima alle nozze con Dodi Al Fayed – finanziere egiziano – dal quale peraltro aspettava già un figlio il che, ovviamente, sarebbe stato inaccettabile per l’immagine della più antica casa reale ancora in auge in Europa e per i due principi ereditari (figli di Carlo e Diana) avere una madre sposata ad un arabo ed a conoscenza, tra l’altro, di fatti e protocolli interni della corte reale riservati;

Marco Biagi (consulente del lavoro per il governo Berlusconi), assassinato il 19/03/2002 dalle “nuove Brigate Rosse”, così che lo sgomento e la paura di un “rigurgito del terrorismo” e quella di essere accusati di “connivenza “eversiva” (nel caso si fosse intralciato l’approvazione di tale legge) avrebbe “sopito”, come poi è stato, ogni reazione e/o opposizione significativa dell’opinione pubblica nonché quella – solo formale – della inesistente opposizione di sinistra, ad una legge sul lavoro sostanzialmente iniqua, sperequativa e sempre più sbilanciata a favore degli interessi corporativi padronali, di cui una versione, peggiorata in quanto a diritti, retribuzioni e tutele del lavoratore, si è avuta con l’attuale abolizione dell’articolo 18 e legge Renzi del PD nota come “job Act”; denominazione questa avente, non a caso secondo noi, un’evidente assonanza con il famigerato “Patriot Act” legge eccezionale, questa, varata in USA subito dopo l’attacco alle Torri Gemelle dell’11/9/2001, con la quale sono stati “sospesi” e/o “ridimensionati” diversi diritti sulle Libertà Individuali prima sancite dalla costituzione americana;

intelligenze aliene 41

41-La Stampa – del 9/1/2004 – pag.9

intelligenze aliene 42

42-Gente-n.24 del 14/06/2006 – pag.30-35

Le circa 1300 vittime del <World Trade Center> (torri gemelle) di NewYork, crollate in seguito all’attentato terroristico di “matrice Islamica” – ricondotto ad AL-QAIDA – (usato quale pretesto – insieme a quello delle fantomatiche armi di distruzione di massa in possesso di Saddam Hussein – per l’invasione dell’Irak da parte degli USA e dei suoi alleati europei), le cui connotazioni e contraddizioni ricalcano il tipico modus operandi di una così detta “False Flag Operation”, ossia una “’operazione sotto falsa bandiera” messa in atto, o quanto meno favorita, dallo stesso governo, dal pentagono e dall’intelligence USA;

intelligenze aliene 43

43-Focus – n.172 di feb.2007

E questo – ribadiamo – solo per citare alcuni tra i tantissimi casi storici noti e meno noti da noi raccolti ed archiviati.


[2] Per “sindrome di Stoccolma” si intende quello stato psicologico di sottomissione /condivisione del movente di un crimine – da parte della vittima – nei confronti del proprio aguzzino.


miniatura libro

Umberto Telarico

UFO del passato
Immagini e testimonianze
di oltre 3000 anni di contatti

X-Publishing

il libro è acquistabile qui


Leggi le altre parti

Umberto Telarico miniatura bioUmberto Telarico, programmatore elettronico nato a Napoli nel 1952, a seguito di un avvistamento avvenuto nel 1967, si interessa alla questione ufologica entrando in seguito a far parte del C.U.N. – Centro Ufologico Nazionale – anche in qualità di relatore.

Inoltre ha approfondito lo studio di varie discipline scientifiche ed umanistiche quali la fisica, la chimica, l’astronomia, l’esobiologia, l’antropologia, l’etologia (sia animale che umana), la psicologia, l’ecologia, determinate branche della medicina (come la biologia e la neurofisiologia umana), e la storia delle religioni.

Dal 1992 ha pubblicato diversi libri, in particolare sull’indagine del fenomeno “oggetti volanti non identificati” e realizzato diverse monografie tecnico-analitiche.

Ha partecipato a diverse trasmissioni radio-televisive RAI e Mediaset, tra cui “Maurizio Costanzo Show” e “Mistero”.

Umberto Telarico – Intelligenze aliene e Cospirazioni Governative? – Seconda parte ultima modifica: 2016-07-14T21:53:06+00:00 da prixi
< Previous Article
Bologna, campus stellare
Next Article >
Il domani che verrà?
About the Author
prixi