21 Febbraio 2010: occultazione delle Pleiadi


a cura di Pierluigi Panunzi

La sera del 21 febbraio la Luna avrà un incontro ravvicinato con le Pleiadi ed in alcune parti d’Italia si avrà l’occultazione di due delle stelle dell’ammasso.

Non aspettiamoci un’occultazione particolarmente ricca di eventi, anzi: come detto, appena due stelle dell’ammasso, Merope ed Atlas verranno occultate dalla Luna: ma il fenomeno sarà comunque molto affascinante ed alla portata di chiunque lo voglia seguire, magari con un buon binocolo, se non con un telescopio.



Vediamo subito che l’occultazione di Merope sarà visibile solo in metà Italia (nel disegno a fianco vediamo un dettaglio del limite settentrionale della zona di visibilità, mentre attraversa la nostra penisola) più o meno a sud de L’Aquila: interessante è anche osservare l’evento in luoghi che si trovano lungo la linea verde (poco a sud di Terni e di Chieti, ad esempio), laddove la stella subirà un’occultazione di tipo grazing con la stella che cioè sfiorerà appena il bordo lunare. In queste condizioni la stella che potrà addirittura essere nascosta dai picchi delle montagne lunari che si trovano sul bordo e viceversa potrà riapparire nelle valli del bordo. Una documentazione fotografica se non addirittura un filmato dell’evento può essere senz’altro un buon ricordo per tutti gli appassionati.

Ecco altre due immagini che riportano i limiti di visibilità per l’occultazione di Atlas in Sicilia e Sardegna.

Vediamo ora una tabella che indica gli orari (in tempo solare, cioè proprio l’ora dei nostri orologi) degli eventi di sparizione e successiva riapparizione delle due stelle (Merope è di magnitudine 4.1, mentre Atlas è di grandezza 3.6, quindi leggermente più brillante), per alcune città d’Italia poste all’interno delle due linee viste prima e che delimitano l’evento.

Per la città di Roma aggiungo una foto http://www.astronomia.com/wp-content/uploads/2010/02/stellarium-000.png scattata con Stellarium e riferita a Roma per le 20:17 : con questo programma sembrerebbe che ancora l’occultazione non avrà luogo.

Probabilmente questa discrepanza è dovuta al grado di precisione interno del programma (che non è nato per calcolare eventi tipo occultazioni), mentre tutti gli altri orari e diagrammi riportati nell’articolo sono stati realizzati con WinOccult 4, il miglior programma in circolazione sull’argomento occultazioni di stelle, pianeti, asteroidi, da parte sia della Luna che dei pianeti ed asteroidi. Di questo programma ovviamente ci si può fidare ad occhi chiusi, dato che è stato realizzato proprio a tal proposito, mentre con Stellarium diciamo che possiamo avere un ottimo sguardo d’insieme del fenomeno che, dimenticavo di sottolineare, avverrà con la Luna al Primo Quarto e perciò non sarà troppo disturbato dalla luce della Luna stessa e con la Luna abbastanza alta sull’orizzonte.

Fonte: http://www.astronomia.com/2010/02/16/21-febbraio-2010-occultazione-delle-pleiadi/

21 Febbraio 2010: occultazione delle Pleiadi ultima modifica: 2010-02-19T21:24:14+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)