Alessandro De Angelis: Cambiamenti Climatici ed Era Glaciale

[youtube=350,300]-e-6UHwPm8U

Cari lettori, mi sono occupato del problema dei cambiamenti climatici e dell'eventualita che questi possano portare al blocco della Corrente del Golfo generando una nuova era glaciale in vari servizi televisivi ed in conferenze in vari istituti scolastici. La recente esplosione della piattaforma petrolifera Deep Water Horizon ha scaricato e sta tutt'ora continuando a scaricare nel Golfo del Messico enormi quantità di petrolio sia in superficie che nelle acque profonde, invisibili ai satelliti. Questa marea nera oltre che a determinare zone morte nei fondali marini per assorbimento di ossigeno, sta entrando per stessa ammissione della Noaa, la statunitense Oceanic National and Atmospheric Administration, nella Loop Current per riunirsi alla corrente del Golfo del Messico.

Questa, una volta che trasporterà la marea nera fino alle alte latitudini della Groenlandia, rallenterà per poi bloccarsi interrompendo il meccanismo della pompa salina. Vi spiego in parole semplici come funziona la pompa salina: nel Golfo del Messico l'acqua marina si scalda per poi essere trasportata attraverso la corrente Nord-Atlantica fino alle alte latitudini al di sotto del Circolo Polare Artico. Ivi giunta congela liberando sale e facendo sì che richiami altra acqua dalla Corrente del Golfo, la quale cattura il sale liberato, aumentando la sua densità inabissandosi nei fondali oceanici e liberando energia sotto forma di calore il quale rende miti le temperature di molte nazioni europee quali Inghilterra, Spagna, Portogallo, Francia fino alla Scandinavia che si trovano alla stessa latitudine del Canada. L'acqua mista a petrolio è più leggera, ed impedirebbe l'inabissamento della stessa bloccando il meccanismo della pompa salina. Oltre a questo la marea nera potrebbe arrivare a sporcare le superfici dei ghiacciai della Groenlandia e dei ghiacciai artici determinando un maggior assorbimento dei raggi solari, accelerando quindi il processo di scioglimento dei ghiacciai con maggior afflusso di acqua dolce, più leggera di quella salata che aumenterebbe ancor di più il rischio del blocco della Corrente del Golfo. 11.400 anni or sono ci fu l'ultima “piccola era glaciale” o Younger Dryas causata dall'immissione di enormi quantità di acqua dolce provenienti dal lago Agassiz nel Nord-Atlantico che bloccò la Corrente facendo sì che i ghiacciai arrivassero in Europa fino alle Alpi ed in America fino a New York.

Nel prossimo articolo parleremo della possibilità che questo drammatico evento non sia stato casuale e della drammatica situazione che stanno vivendo moltissime persone intossicate da un solvente estremamente tossico: il Corexit 9527. Vi lascio con un video di una conferenza tenuta a Maggio 2008 in un istituto superiore dove si parla di questo argomento. A Settembre riprenderemo le puntate di Scienza di Frontiera partendo da questo argomento con i nuovi aggiornamenti sugli sviluppi, avvalendoci anche della collaborazione di una traduttrice americana per diffondere i contenuti dei nostri video anche all'estero.

Un saluto
Alessio e Alessandro De Angelis

Sito web: www.ilritornodigesu.it – Canale Youtube: http://www.youtube.com/user/fanfra
Contatti: Cell.3205779543 – email: 100.alex@tiscali.it

Alessandro De Angelis: Cambiamenti Climatici ed Era Glaciale ultima modifica: 2010-06-30T18:05:38+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)