Alla Oxford University si parlerà di UFO

Il Giornale Online
Il giorno 24 novembre 2010 si terrà una conferenza alla Oxford University dal tema “UFO: la storia segreta”. Sarà una lezione di circa 60 minuti condotta da Robert Hastings dove si parlerà della connessione degli Unidentified Flying Objects e le postazioni missilistiche e depositi di armi nucleari.
Ciò si basa su centinaia di documenti declassificati tramite il Freedom Of Informaction Act (FOIA) americano e che riguardano agenzie come FBI. US Air Force e CIA, così come le testimonianze di circa 120 ex militari americani intervistati da Hastings. I documenti confermano non solo che gli UFO esistono, ma si rileva inoltre che questi oggetti aerei misteriosi sono una massima preoccupazione per la US Air Force e le varie agenzie di intelligence americane. Di conseguenza, i documenti sono di una totale contraddizione rispetto alle frequenti smentite pubbliche sulla realtà degli UFO rilasciate nel corso degli anni dai portavoci ufficiali di Washington.

In particolare, i documenti si riferiscono agli UFO che ripetutamente hanno violato lo spazio aereo di siti altamente sensibili di armi nucleari, tra cui il Los Alamos Laboratory, dove vengono progettati armamenti nucleari. Altri documenti si riferiscono a UFO che si librano sopra silos di lancio di missili nucleari e sopra silos di stoccaggio di bombe nucleari. Altri ancora fanno riferimento ad intercettazioni aeree di UFO da parte di caccia militari.
Il 27 settembre 2010, Hastings ha co-sponsorizzato la conferenza stampa tenutasi a Washington DC al National Press Club e dal titolo “Connessione UFO e armamenti nucleari”, durante la quale sette persone che hanno lavorato per la US Air Force hanno divulgato conoscenze dirette o indirette, di episodi che hanno coinvolto attività di UFO e siti con armi nucleari durante la Guerra Fredda. L'evento mediatico è stato trasmesso in diretta dalla CNN e innumerevoli articoli e resoconti dell'evento sono apparsi in ogni parte del mondo.

Uno dei partecipanti della conferenza stampa, il colonnello USAF in pensione Charles Halt, ha parlato del coinvolgimento nel famoso incidente UFO che si verificò nella foresta di Rendlesham / RAF Bentwaters, nel Suffolk, nel dicembre del 1980. Halt ha raccontato che uno degli UFO volteggiò brevemente nei pressi della base nucleare Weapons Storage Area (WSA) e diresse dei laser, come fasci di luce verso il basso o vicino ad esso.
Hasting ha intervistato un certo numero di ex poliziotti alla sicurezza dell'USAF che hanno testimoniato della presenza di UFO al WSA di Bentwaters, in più di una notte, così come quella di due persone in servizio presso la torre di controllo del traffico aereo della base dove hanno registrato attività UFO per una settimana, che hanno confermato l'inseguimento di un oggetto aereo anomalo sul radar. Uno dei controllori, Ike Barker, ha osservato un velivolo sferico di colore arancione dalla finestra.
Hastings è anche apparso sulla CNN al “Larry King Show Live” il 18 luglio 2008, assieme ad ex ufficiali della US Air Force che sono stati coinvolti in incidenti UFO su armamenti nucleari. Due di loro, l'ufficiale al lancio missili Robert Salas e l'ufficiale di rilevazioni obiettivi Robert Jamison, hanno affermato che misteriosamente 10 missili Minuteman andarono interamente fuori uso per un cattivo funzionamento proprio mentre un UFO veniva avvistato fluttuare sopra la zona di controllo lancio di volo, al di fuori della Malmstrom Air Force Base, Montana, nel marzo 1967. Hastings ha intervistato altro personale addetto ai missili dell'Aeronautica Militare che hanno descritto fatti identici in altre basi missilistiche della US Air Force.
Hastings, un docente e ricercatore UFO indipendente, ha affermato che il suo interesse per gli UFO iniziò anche nel 1967, quando era presente alla torre di controllo del traffico aereo a Malmstrom, durante il quale ci fu un periodo di due settimane di attività di UFO intermittenti sui siti missilistici della base. “Una notte cinque UFO furono tracciati dai radar per diversi minuti”, racconta, “e dei caccia furono lanciati all'intercettazione. In seguito ho appreso da fonti della US Air Force che, quando i caccia era arrivati ad intercettarli visivamente, gli UFO effettuarono una salita in verticale e lasciarono la zona ad enorme velocità, ben oltre le capacità di qualsiasi aeromobile conosciuto”.
Da quell'episodio, Hasting ha dedicato ore e ore alla ricerca sugli UFO e le risposte di copertura da parte del Governo USA. Ha parlato in più di 500 college e università americane dal 1981, nel tentativo di fornire al pubblico le intriganti informazioni che lui ed altri ricercatori hanno ottenuto. Il suo libro “UFO and Nukes: Extraordinary Encounters at Nuclears Weapons Sites” è disponibile presso il suo sito. http://www.ufohastings.com/
“Io non sto condannando qualsiasi agenzia governativa per la loro politica di segretezza nei confronti degli UFO”, dice Hasting, “ma credo che il pubblico americano, e la gente ovunque, dovrebbe essere informato sui fatti”.

Dal 1988 al 2002, Hastings è stato impiegato come analista di laboratorio alla Philips Semiconductors di Albuquerque, New Mexico. Ora che è in pensione si dedica a tempo pieno alle indagini sugli UFO.

Traduzione a cura del Centro Ufologico Ionico

Fonte: http://www.pressdispensary.co.uk/releases/c992853/UFOs-and-Nukes-Lecture-at-Oxford-University.php http://www.centroufologicoionico.com/articoli/news/192-alla-oxford-university-si-parlera-di-ufo
Vedi: http://www.altrogiornale.org/news.php?item.6461.7

Alla Oxford University si parlerà di UFO ultima modifica: 2010-11-21T13:57:39+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)