Autenticato l’ossario della nipote di Caifa


(AP Photo/Sebastian Scheiner)

di Aezio

Gli studiosi israeliani hanno confermato l’autenticità di un ossario di 2.000 anni che sembra portare il nome di una parente del sommo sacerdote Caifa, citato nel Nuovo Testamento.
L’ossario è decorato con delle forme stilizzate di fiori e reca un’iscrizione con il nome “Miriam figlia di Yeshua figlio di Caifa, sacerdote di Maaziah da Beth Imri” (Robert Cargill propone altre interpretazioni http://robertcargill.com/2011/06/29/miriam-daughter-of-yeshua-son-of-caiaphas-inscription-announced/).
Si pensa che l’oggetto sia stato rubato da una tomba nella valle di Elah, a sud-ovest di Gerusalemme. Per quanto riguarda le parole “Maaziah” e “Beth Imri”, dicono gli studiosi dell’autorità israeliana delle antichità, la prima si riferisce a una casta sacerdotale, la seconda o a una famiglia sacerdotale oppure al villaggio di origine della famiglia.

L’ossario era stato sequestrato a dei tombaroli tre anni fa. Poiché “non è stato trovato in uno scavo archeologico controllato e per via della sua particolare importanza scientifica”, dice la nota, è stato sottoposto a prove di laboratorio. La ricerca ha confermato che l’iscrizione è “autentica e antica”.
La necessità di questi test è dovuta alla contraffazione diffusa nel campo dell’archeologia biblica. Un ossario simile – con la scritta “Giacomo figlio di Giuseppe fratello di Gesù” – è stato esaminato e considerato falso, motivo per cui il collezionista israeliano, che ne sostiene l’autenticità, è stato incriminato per contraffazione.

Fonte: http://ilfattostorico.com/2011/07/17/autenticato-lossario-della-nipote-di-caifa/ http://www.google.com/hostednews/ap/article/ALeqM5iVaFcznUJqARtKOnJvMJgQTCQInA?docId=36420ec185c444c89fe79682499bc6cc http://www.scribd.com/doc/58970265/Miriam
Vedi: http://www.aolnews.com/2010/10/05/judge-considers-verdict-in-5-year-long-jesus-forgery-trial/ http://www.bib-arch.org/scholars-study/antiquities-trial-10.asp

Autenticato l’ossario della nipote di Caifa ultima modifica: 2011-07-19T10:27:13+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)