Boriska – incontro in zona anomala – del Prof.Gennady Belimov

La prima volta che ho sentito dello strano ragazzo di nome Boriska è stata grazie alle storie di partecipanti ad una spedizione in una zona anomala nel nord della provincia di Volgograd, conosciuta nel nostro paese come “Medveditskaya Ridge”.
“Immagina, mentre tutti eravamo seduti attorno al fuoco di sera, questo piccolo ragazzo, di circa 7 anni, inizio' d' improvviso a richiedere silenzio: ci stava per raccontare degli abitanti di Marte e dei loro viaggi sulla Terra,” uno dei testimoni condivise le sue impressioni. “Bene, qualcuno stava ancora parlando a bassa voce, quindi il ragazzo richiese decisamente piena attenzione, altrimenti “non ci sarebbe stata alcuna storia”.

Allora le altre conversazioni finirono. Ecco perchè, il bimbo dal viso rotondo con grandi occhi, in magliettina estiva e con un bel cappellino da baseball, senza alcuna paura degli adulti, inizio' a raccontare una storia incredibile. Sulla civiltà di Marte, su città megalitiche e su navi spaziali marziane, su voli verso altri pianeti e sul paese di Lemuria sulla Terra, sulla vita che conobbe personalmente, avendo volato fin qui da Marte verso questo enorme continente nel mezzo dell' oceano e facendo amicizia lì..

Il falò continuava a scoppiettare, la notte oscura circondava le persone sedute e l' infinito cielo stellato sopra di noi era silenzioso, come se nascondesse qualche grande segreto. La storia continuo' per un' ora e mezza. Uno degli ascoltatori riuscì a prendere il registratore, quindi da qualche parte a Mosca esiste la registrazione della storia. Comunque, se verrà mai pubblicata, solo Dio lo sa; non tutti hanno capacità giornalistiche.

Molti restarono sconvolti su due punti. Primo, la straordinaria conoscenza che un bambino di 7 anni non dovrebbe avere, non molti professori di storia possono parlare chiaramente della leggendaria Lemuria e dei Lemuriani. Non trovereste nessuno a scuola o in college con tali memorie. La scienza non ha provato ancora l' esistenza di altre civiltà, e sembra, che non ci sia fretta per farlo, chiusi nell' idea dell' unicità dell' uomo nell' universo. Secondo, il parlare di Boriska…non era a livello di un bimbo così piccolo: ha usato una tale terminologia, così dettagliata su fatti del passato di Marte e della Terra, che tutti rimasero impressionati. Solo le emozioni possono essere usate per descrivere tale caratteristica dimostrata da un bambino.

“Perchè Boriska parlò in quel modo?” mi chiese l' interlocutore. “Sembra sia stato provocato dalla situazione che lo circondava. C' erano tante persone interessate, con mente aperta, alla ricerca di soluzioni di molti segreti della Terra e del cosmo, e Boris, ascoltando le conversazioni del giorno, si espresse raccontando cio' che aveva da tempo in memoria.

“Puo' aver costruito tutto? Guardando tutti i film di “Guerre Stellari” e iniziando a creare storie?”
“Direi di no…non sembrava fantasia,” sostenne un mio collega, “Sembravano ricordi del passato, ricordi della sua incarnazione passata. Tali dettagli non si possono immaginare, devono essere di propria conoscenza..”

Le parole sulla passata reincarnazione decisero tutto: ho capito che dovevo incontrare Boriska. Ora, dopo il mio incontro con lui e i suoi genitori, sto cercando di mettere tutto assieme per capire il mistero della nascita di questa giovane creatura.
E' curioso che sia apparso nel mondo nella città di Volzhk, in un ospedale provinciale, benchè sul suo certificato di nascita, nella sezione sul luogo di nascita, è riportato Zhirnovsk, provincia di Volgograd invece che nel luogo di registrazione. Il suo giorno di nascita è l' undici gennaio del 1996 alle 8:30 del mattino. Questo puo' dire qualcosa agli astrologi.

I suoi genitori sono brave e genitli persone. Nadezhda Kipryanovich, la mamma di Boris, è una dermatologa in una clinica di città, e laureata all' Istituto Medico di Volgograd nel 1991. Suo padre, Yuri Tovstenev, è un ufficiale in pensione, laureatosi all' Istituto Militare di Kamishinsky e ora lavora con supervisore alle costruzioni. Sarebbero felici se qualcuno li aiutasse a risolvere il mistero del figlio, ma per ora guardano questo miracolo con curiosità.

“Quando Boriska è nato, ho notato che già a 15 giorni di vita teneva la testa su,” ricorda Nadezhda. “La sua prima parola,” “Baba” (nonna), la disse a 4 mesi di vita e continuo', si puo' dire che iniziava a parlare. Disse la prima frase a 7 mesi, con le parole, “Voglio un chiodo”, vide un chiodo nel muro, di solito i bimbi iniziano a parlare piu' tardi. Le sue abilità intellettive vanno oltre il fisico.”
“Come le ha manifestate?”

“Quando compì 1 anno, iniziai a insegnargli le lettere col sistema Nikitin e, se puoi immaginare, ad un anno e mezzo poteva già leggere i giornali. Imparo' a riconoscere i colori in varie tonalità facilmente e precocemente. A due anni inizio' a disegnare, a due anni e mezzo poteva dipingere. Puo' dipingere in vari modi.

Boris a due anni inizio' ad essere seguito. Tutti gli insegnanti dicevano che era molto portato per le lingue e aveva uno sviluppo intellettivo fuori dalla norma. Notarono che aveva una memoria fenomenale. Comunque, i genitori capirono che non apprendeva solo da cio' che osservava, sembrava accedere ad altre fonti: prendeva le informazioni da qualche altra parte!

“Nessuno gli insegno' “, ricorda Nadezhda, “ma in qualche modo sapeva come sedersi nella posizione del loto. Raccontava dettagli su Marte, sui sistemi planetari e su altre civiltà, in modo che ci sbalordiva.. Come poteva un bimbo sapere tutto questo?.. Spazio e soggetti cosmici nelle sue storie, questi erano suoi argomenti costanti a due anni.

Allo stesso tempo Boriska disse che viveva su Marte e che il pianeta era abitabile, ma sopravvisse alla peggior catastrofe della sua storia, la perdita dell' atmosfera e ora pochi sopravvissuti abitano in città sotterranee. Al tempo volava spesso sulla Terra per ricerche scientifiche. Sembra che fosse un pilota di navi spaziali. Questo al tempo della civiltà di Lemuria e aveva un amico Lemuriano, che morì davanti ai suoi occhi..

“Avvenne una grande catastrofe sulla Terra, per cui esplosero montagne e un enorme continente si divise a metà e affondo' nell' acqua e d' improvviso una enorme pietra cadde sulla costruzione dove stava il mio amico,” riportò Boriska. “Non potevo salvarlo. E ora ci dovremmo incontrare di nuovo sulla Terra..”

Boriska vide tutta la distruzione di Lemuria come se fosse appena accaduto e soffrì come se ne fosse stato lui la causa. Una volta vide un libro comprato da sua madre, “Da Dove Veniamo?” di Ernst Muldashev. Avreste dovuto vedere l' effetto su di lui. Guardo' i disegni sui Lemuriani, la fotografia delle pagode Tibetane e due ore dopo parlo' nel dettaglio della storia di Lemuria e delle loro grandi scoperte..

“Ma Lemuria venne distrutta almeno 800.000 anni fa,” dissi chiaramente, “e i Lemuriani erano piu' alti di nove metri, e come ricordi tutto questo?”

“Si, ricordo,” replicò Boriska, e aggiunse, “nessuno me ne ha parlato..”

Un' altra voltà ricordò molto dopo aver visto le illustrazioni in un secondo libro di Muldashev, “Alla Ricerca della Città degli Dei.” Trattava delle camere funerarie de delle piramidi. Disse che noi dovremmo scoprire qualcosa non sotto la piramide di Cheope, ma sotto ad un' altra. Ancora però non è stata trovata. “La vità cambierà quando apriranno la Sfinge,” disse, e aggiunse che la Spinge si aprirà da qualche parte dietro l' orecchio, ma non ricorda esattamente dove. Parlo', quando arrivo' l' ispirazione, della civiltà dei Maya, dicendo che le persone non sanno molto di questo affascinante popolo.

La cosa che colpisce di piu' è che Boriska pensa che ora sulla Terra sia il momento in cui iniziano a nascere bambini speciali a causa di grandi cambiamenti che avverranno e servirà nuova conoscenza che vada oltre alla mentalità terrestre.
“Come sai di questi bambini dotati e perchè sta accadendo?” gli ho chiesto durante il nostro incontro. “Sai che sono chiamati Bambini Indaco?”

“So che stanno iniziando a nascere, ma non ne ho incontrati nella nostra città. Però Julia Petrova, lei mi crede e significa che sente qualcosa. Gli altri di solito ridono quando racconto le storie. Sulla Terra, sta per accadere qualcosa, due catastrofi, per cui stanno nascendo questi bambini. Devono aiutare le persone. I poli si invertiranno. Nel 2009 ci sarà la prima grande catastrofe su un grande continente, e nel 2013 ne avverrà uno piu' potente.”

“Non ne hai paura, anche se potrebbe influenzare la tua vita?”

“No, non ho paura, viviamo per sempre. C' è stata una catastrofe su Marte, dove vivevo prima. C' erano persone come noi, ma ci fu una guerra nucleare e tutto brucio'. Alcuni sopravvissero e vennero costruite case e nuove armi. Ci fu un cambiamento nei continenti. Comunque quel continente non era grande. I marziani respirano aria con piu' anidride carbonica. Se venissero sul nostro pianeta, dovrebbero stare vicino a zone fumose.”

“E tu, se vieni da Marte, puoi respirare la nostra aria o ti serve anidride carbonica?”

“Quando ti trovi in questo corpo terrestre, allora puoi respirare questa aria. Ma odiamo l' aria Terrestre, perchè porta ad invecchiare. Su Marte, le persone stanno sempre in gioventu', sui 30-35 anni e non ci sono persone anziane. Col passare degli anni nasceranno sempre piu' bambini di Marte sulla Terra. Nella nostra città non ce ne sono meno di 20.”

“Ricordi il tuo vecchio nome o il nome dei tuoi amici?”

“No, non posso ricordare nomi.”

“A quale età ricordi te stesso?”

“Dai 13 anni ricordo la mia vita passata e qua la ricordo dalla nascita, ma non dimentico da dove arrivo. Portavamo occhiali speciali e combattevamo tutto il tempo. Su Marte c' era una cosa spiacevole: doveva essere distrutta una stazione. Marte poteva rivivere, ma quella stazione era di impedimento.E' un segreto.
Posso disegnare come appare, eravamo lì vicino. Questa stazione è contro di noi.”

“Boris, perchè le nostre apparecchiature spaziali muoiono piu' spesso quando devono atterrare su Marte?”

“C' è un segnale che arriva da Marte, cerca di distruggerle. Partono raggi dannosi da quelle stazioni.”

Sono rimasto stupito dai raggi Fobosov. E' proprio come questi. Persino nel 1988, un uomo di Volzhsk, Yuri Lushnichenko, un uomo con poteri extrasensoriali, provo' a contattare il Programma Spaziale dell' Unione Sovietica per avvisare i leaders sovietici dell' imminente danneggiamento delle prime sonde russe Phobos 1 e 2. Particolarmente a causa delle batterie radioattive e dei raggi che erano alieni al pianeta. Non hanno voluto ascoltare questo avviso. Non sentono di dover rispondere nemmeno oggi ha detto Lushnichenko, è necessario cambiare tattica approcciando a Marte.

“Conosci qualcosa sulle dimensioni multiple? Sai, per volare non serve seguire una traiettoria rigida, ma puoi passare attraverso spazi multidimensionali?” posi questa domanda fuori dalla concezione scientifica comune.

Boriska inizio' improvvisamente a spiegare la costruzione di un UFO: “Partivamo e subito ci trovavamo vicino alla Terra!” Prese un pezzo di gesso e disegnò qualcosa di triangolare sulla lavagna. “Ci sono 6 strati,” disse entusiasta. “Lo strato esterno è il 25% del materiale rigido, il secondo strato è il 30% ed è come gomma, il terzo è un altro 30% ed è nuovamente metallico, il 4% è uno strato con proprietà magnetiche,” disegno' sulla lavagna. “Se alimenti lo strato magnetico, l' apparato puo' volare in tutto l' universo..”

Noi adulti ci guardammo in faccia. A quale livello scolastico studiano le percentuali?

Chiaramente, questo non era ancora insegnato a scuola, ma, sembra che Boriska avesse difficoltà. Lo misero direttamente in seconda classe dopo alcune valutazioni, ma poi cercarono di sbarazzarsene. A chi piace essere interrotto da un bimbo che dice al professore, “Maria Ivanovna, non stai dicendo la verità! Non ci stai insegnando correttamente!”

Questo accadeva spesso.. Ora un' insegnante che lavora all' Accademia Schetinin sta studiando con Boriska e il ragazzo farà gli esami esternamente. L' insegnante sente che Boriska ha bisogno di imparare alla scuola Schetinin per bimbi dotati. Avrà e ha tuttora, problemi a relazionarsi con i bambini normali.

“Qual' è la missione di Boriska sulla Terra? La conosce?” ho chiesto ai suoi genitori.

“Dice che puo' supporre,” afferma Nadezhda. “Conosce qualcosa sul futuro della Terra. Per esempio, la conoscenz sarà distribuita in base alla qualità e livello di coscienza. La nuova conoscenza non arriverà per le persone disoneste: ladri, banditi, alcolizzati e coloro che non vorranno cambiare in meglio. Lasceranno il pianeta. Pensa che questa informazione giocherà il ruolo piu' importante. Inizierà un tempo di cooperazione e unità sulla Terra.”

“Boris, da dove hai saputo questo?”

“Da dentro di me,” ha risposto seriamente.

Quando compì cinque anni, stupì i suoi genitori quando inizio' a parlare su Proserpine, un pianeta morto centinaia di migliaia o forse milioni di anni fa. Questa parola, Proserpine, la disse senza averne mai sentito parlare da nessuno, perchè la prima volta che i suoi genitori sentirono di questo pianeta è stata grazie a lui.

“Un raggio lo attraversò e si divise in pezzi,” spiegò Boriska. “Il pianeta non esiste da tempo fisicamente, ma i suoi abitanti si teleportarono nella quinta dimensione, chiamata mondo parallelo. Osservammo la morte del pianeta da Marte..” spiegò.

Improvvisamente disse l' inimmaginabile…Disse che la Terra, essendo un essere vivente consapevole, iniziò ad accettare i bambini di Proserpine per poterli educare. A volte ci sono bambini che possono ricordare il loro pianeta di origine e che si considerano extraterrestri.

Questo fenomeno è stato notato dal mondo scientifico e io stessa ho incontrato Valentina Gorshunova (Kainaya) che non solo ricorda Proserpine, ma a volte dei suoi sogni incontra il suo ragazzo Proserpiniano. Improvvisamente è apparsa nella stessa città di Boriska e insieme hanno visitato Blue Mountain a Medveditskaya Ridge..

Ecco cosa ha scritto la mamma di Boriska, Nadezhda, sul suo giornale:

“Sei un precursore. Hai chiarito la scena per noi. Nelle alte sfere sei considerato un eroe. Hai il peso piu' grande sulle tue spalle. Sono venuto al Nuovo Tempo.
Un codice olografico è già visibile e superimposto nello spazio. Tutto andrà alla luce in un nuovo fuoco di pensiero, rapidamente.. La transizione da un mondo ad un altro prenderà posto attraverso la sostanza del Tempo. Ho portato il Nuovo Tempo. Ho portato la Nuova Informazione..” Questo è cio' che disse Boris una volta a sua madre.

“Boris, dimmi, perchè le persone soffrono?”

“Per non vivere correttamente e non avere capacità di essere felici..Devi attendere il tuo fato cosmico, non coinvolgerti con i destini degli altri, non rompere o distruggere la tua interezza, non soffrire per gli errori moderni, ma connetterti col tuo destino, finire il ciclo di sviluppo e avvicinarti a nuove altezze,”, queste furono le sue parole.

“Devi divenire gentile. Se ti picchiano, devi abbracciarli. Se ti offendono, non aspettarti le loro scuse, ma inginocchiati e chiedi perdono per loro. Se ti insultano, ringrazia e sorridi. Se ti odiano, amali per come sono. Questa è il rapporto dell' amore, umiltà e perdono, importante per le persone.

“Sai perchè i Lemuriani sono morti? Sono anche io un po' colpevole. Non vollero piu' crescere spiritualmente, deviarono dal percorso e quindi distrussero tutto il pianeta. La via della magia li portò alla morte. La Vera Magia è l' Amore..”

“Come conosci queste parole: interezza, cicli, cosmo, magia, Lemuriani?”

“Le conosco..Keilis..”

“Cosa hai detto?”

“Ti ho salutato nella lingua del mio pianeta..”

A questo punto ci siamo lasciati, ma ho promesso a me stesso che avrei seguito il destino di questo ragazzo il piu' possibile.
Questo articolo affascinante è stato scritto dal rispettato scrittore russo Gennady Belimov, un Professore universitario e ricercatore che era presente al campo quando Boriska ha iniziato a parlare la prima volta della sua esperienza diversi anni fa.

Fonte: projectcamelot.net

Letture correlate:

Consigli ed esercizi per crescere al meglio i propri bambini speciali

La transizione da Indaco a Cristallo

Come educarli ed allevarli

Boriska – incontro in zona anomala – del Prof.Gennady Belimov ultima modifica: 2008-02-16T15:48:26+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)