Colorado: due testimoni fanno affermazioni che riguardano gli extraterrestri

Il Giornale Online

di Albert S.Rosales

Il seguente apparente avvistamento alieno è avvenuto a Fort Collins, Colorado, alle 12:30 circa del 29 Aprile 2008.
Il principale testimone e suo figlio di 19 anni stavano camminando come al solito, dopo la sua uscita serale dal lavoro.
Normalmente si spostano dall'angolo tra Timberline e Drake verso Horsetooth e prendono a sinistra vicino alla scuola Fort Collins, quindi a est sulla strada 9 e a ovest su Drake Road.

Avvicinandosi al nuovo King Soopers all'angolo di Drake Road e Timberline, a circa 60 piedi di distanza, il principale testimone ha visto qualcosa sulla destra, che volava vicino a terra a circa 10 piedi di altezza.
Improvvisamente si è sentito un chiaro suono come un mini “boom sonico” e prima di superare il muro che protegge King Soopers, hanno visto un oggetto ovale di circa 12-14 piedi in lunghezza e alto circa 3-4 piedi, che si spostava a circa 10 miglia orarie, fluttuando a circa 3-4 piedi da terra. Era traslucido e potevano vedere qualcuno all'interno.

Il testimone era scosso come suo figlio. Poteva vedere l'ombra che produceva a terra, mentre volava alla loro destra a circa 30 piedi di distanza. La luna era piena e luminosa e il fatto di poterlo vedere e vederne l'interno, ha allarmato il testimone, l'oggetto sembrava circondato da piccoli specchi, ma rimaneva traslucido.
Lo seguiva una coda di circa 7 piedi.

Suo figlio ha detto di aver visto qualcosa all'interno di forma umanoide. All'esterno del mezzo ovale, poteva vedere diverse forme angolari che sembravano specchi. In silenzio totale ha preso velocità ed è partito nel cielo in 30 secondi. Sono quindi tornati a casa rapidamente.

Fonte delle infomazioni: http://mufoncms.com/
Articolo in inglese: http://www.agoracosmopolitan.com/home/Frontpage/2009/01/12/03001.html

Colorado: due testimoni fanno affermazioni che riguardano gli extraterrestri ultima modifica: 2009-01-14T16:58:07+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)