DE LO ESSERE INTROVERSO E DE LO ESSERE ESTROVERSO

Come a dire c'è chi manda giù e c'è chi porta su, un modo come un altro per vivere
a questo mondo la scommessa della vita.

Non ti rabbattare più di tanto
anche tu fai parte di questo mondo
e nell'altalena delle cose, sarà il
tuo atteggiamento che ti dirà come sei

di Mario Cecchinato

A suddividerci in due categorie opposte, Jung non si è ispirato di certo a star a guardare una partita di football, ma per quel grande intuito che il Maestro ha pensato bene di elaborare nelle analisi, perché da questa osservazione risulta più facile lo studio del comportamento umano; tanto sta che oggi suddetta classificazione 'estroverso' e 'introverso' fanno parte ormai delle nostre conversazioni quotidiane. Estroverso ed introverso sono caratteristiche ben collocate ed esclusive una sull'altra, le usiamo comunemente per descrivere forme riconoscibili di comportamento sociale. Il soggetto cosiddetto 'introvertito' orienta la sua energia verso l'interno; l''estroverso' orienta la sua energia verso l'esterno; tutto qui, tutto semplice, e chi mai l'ha detto ? Andiamo allora a leggere in profondità. Accanto a questi due atteggiamenti, Jung delineò quattro tipi funzionali, una quaternità che ricorda il Mandala e come la natura ha quattro stagioni, nell'esempio della quaterna di IPPOCRATE.

Jung pensò che questa “Quaternità” poteva essere usata per descrivere il carattere della PSYCHE, raggruppate in due coppie di opposti.

SENTIMENTO e PENSIERO
li chiamiamo Razionali
perché entrambi
valutano l'esperienza

SENSAZIONE e INTUIZIONE
sono irrazionali perché
non hanno capacità di
giudizio ma dipendono
dalla percezione


SOLTANTO UNA DI QUESTE QUATTRO FUNZIONI ASSUME IL RUOLO GUIDA NEL GOVERNO DELLA VITA DI UNA PERSONA, ASSECONDATO NORMALMENTE DA UNA DELLE FUNZIONI DELL'ALTRO BINARIO.

Le altre due saranno funzioni ausiliari che lavorano per la funzione superiore e per conseguenza nel ritorno del RIMOSSO.

-> Il super-sviluppo della funzione del pensiero in un individuo può portare uno stato d'animo squilibrato e a un malessere diffuso

-> Un bambino la cui funzione superiore è il sentimento, se forzato a sviluppare la funzione del pensiero da un padre di quel tipo sarà soggetto a crisi e infelicità nella sua vita futura

-> Il sentimento represso ritorna sotto forma di isteria. La sensazione repressa si manifesta con fobìe e ossessioni

LA SALUTE MENTALE E FISICA dipende da:
A) Lo sviluppo della funzione trascurata.
B) La consapevolezza che le quattro funzioni devono integrarsi per arrivare a una personalità armonica.

Jung combinò i due atteggiamenti con le quattro funzioni e creò Otto Tipi Psicologici:

1° Pensiero estroverso. Es: scienziati, economisti
2° Pensiero introverso Es: filosofi, meditativi

3° Sentimento estroverso Es: cantanti, gente di spettacolo
4° Sentimento introverso Es: monaci, suore

5° Sensazione estroversa Es: costruttori, speculatori
6° Sensazione introversa Es: collezionisti, esteti

7° Intuizione estroversa Es: imprenditori, pr, avventurieri
8° Intuizione introversa Es: mistici, poeti

Per avere un quadro più completo vi rimando alla lettura di:
'Come ti racconto lo inconscio'
'Sua maestà l'ombra'
'De lo animus e da la anima'
'De li archetipi' (di prossima pubblicazione)
'De le quattro vie' (di prossima pubblicazione).

OGNI BENE

Fonte: http://www.centropsycoarmonia.org/art/art140.htm

DE LO ESSERE INTROVERSO E DE LO ESSERE ESTROVERSO ultima modifica: 2011-10-06T20:35:35+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)