Dieta e sclerosi multipla: la paleo dieta di Terry Wahls

Il Giornale Online
La dottoressa Terry Wahls è una donna sulla cinquantina, che nel 2000 ha dovuto affrontare una diagnosi terribile: sclerosi multipla.

Nel 2003 la malattia passa alla fase secondariamente progressiva. Comincia così un calvario che vede come mezzo di cura anche la chemioterapia. Terry è stata costretta alla sedia a rotelle come moltissimi malati di SM. Nonostante i diversi medicinali assunti, la malattia continuava a peggiorare rapidamente. Grazie ad uno studio intensivo su questa malattia, condotto giorno e notte, la dottoressa scopre che elementi come olio di pesce, creatina e coenzima Q svolgono un ruolo protettivo nei confronti del cervello e dei mitocondri (che forniscono alle cellule tutta l'energia di cui hanno bisogno per tutte le loro funzioni vitali), e comincia a sperimentarli su sè stessa. La dottoressa, si rende conto di una cosa importante: con la malattia i neuroni tendono a rimpicciolirsi! Questo perché i mitocondri, le loro “riserve naturali di energia”, smettono ad un certo punto di funzionare.

Infatti la malattia peggiorava.

La dottoressa Wahls scopre che sostanze come vitamine del gruppo B (B1, B6, B9 e B12), acidi grassi Omega-3, zolfo e iodio, svolgono una funzione protettiva nei confronti della mielina. Oltre a tutto questo, è essenziale il ruolo degli antiossidanti. Il fabbisogno di questi elementi all'inizio è stato apportato grazie a degli integratori, fino a quando la dottoressa ha scoperto che sarebbe stato possibile acquisire questi nutrienti direttamente dal cibo. In particolare le vitamine del gruppo B sono utili per rafforzare la guaina mielinica, in particolare B1 (tiamina), B9 (acido folico) e B12 (cobalamina)

La svolta è stata proprio questa: progettare una dieta specifica per il proprio cervello!

Viviamo in una società che produce e consuma infinite quantità di cibo trattato e conservato in scatole, vasetti ed altri contenitori. Questo è il modo in cui si mangia nella maggior parte delle società più ricche. Questo è il motivo per cui man mano che le società diventano più ricche, ci si ammala più facilmente.

La verità è che stiamo morendo di fame. Siamo vivi solo grazie a complicate reazioni chimiche.

Facciamo un tuffo nel passato: per due milioni e mezzo di anni gli uomini hanno mangiato esclusivamente ciò che erano in grado di raccogliere o cacciare. Questa paleo-dieta consisteva di foglie, radici, bacche, carne e pesce. Era fresca, di stagione e naturale. Bisognerebbe ricominciare da qui, da una dieta da cacciatore-raccoglitore. Nella fattispecie, questa dieta è così strutturata: tre tazze di verdure a foglia verde, tre tazze di vegetali ricchi in zolfo (il cervello ed i mitocondri hanno bisogno di zolfo, così come fegato e reni per depurare l'apparato circolatorio), tre tazze di carne proveniente esclusivamente da animali nutriti esclusivamente da erba.

*Le verdure a foglia verde sono ricche di vitamine del gruppo B, A, C, K e minerali.

*La vitamina B protegge le cellule cerebrali ed i mitocondri, le vitamine A e C aiutano le cellule del sistema immunitario, la vitamina K tiene in forma arterie e ossa.

*La famiglia dei cavoli (cavoli, broccoli, cavolfiori, cavolini di Bruxelles, ravanelli, rutabaga) è ricca di zolfo.

*Anche la famiglia delle cipolle è ricca di zolfo (cipolle, aglio, porro, erba cipollina, scalogno) così come funghi ed asparagi.

*I polifenoli e flavonoidi che “colorano” le verdure sono potenti antiossidanti che proteggono le cellule cerebrali e i mitocondri.

*Gli acidi grassi Omega-3 sono molto importanti per proteggere la mielina e il cervello. Fonti sono, ad esempio, salmone ed aringhe, e carne di bestiame che mangia solo erba ed organi interni. Gli organi interni (ad. es. fegato, cuore, lingua, ventriglio, animella) sono fonti concentrate di vitamine, minerali e coenzima Q. Le alghe marine sono una grande risorsa di iodio e selenio. Il cervello ha bisogno di iodio per produrre mielina, la protezione delle connessioni cerebrali. Lo iodio è inoltre necessario per rimuovere le tossine, in particolare mercurio, piombo e metalli pesanti.

Per finire una breve storia personale: per 7 anni la dottoressa Wahls ha sperimentato i farmaci più recenti ed innovativi, ciononostante la sua malattia è peggiorata, costringendola su una sedia a rotelle. Dopo aver progettato la dieta di cui sopra, le cose sono cambiate di molto. In sostanza è diventata una cacciatrice-raccoglitrice moderna. Non solo ha detto addio alla sedia a rotelle, ma è potuta risalire perfino su una bicicletta a distanza di anni. Dopo 9 mesi dal cambio di alimentazione è riuscita a pedalare perfino per 30 Km.

“Io sono il canarino nella miniera di carbone”. Abbiamo una scelta. Continuare a mangiare cibi deliziosi, comodi e saporiti, e continuare ad ammalarci. Oppure possiamo mangiare per i mitocondri. Mangiare verdure e bacche, carni da bestie che mangiano erba, organi interni ed alghe marine ed avere più vitalità. La dottoressa Wahls ci sfida a diventare cacciatori-raccoglitori dell'epoca moderna e mangiare per i nostri mitocondri. Il video si chiude con una domanda.

“Tutti noi abbiamo una scelta. Quale sara la vostra?”

I video: http://www.youtube.com/watch?v=tlqSVUTLTQw http://www.youtube.com/watch?v=z5g4lYmZ4gg
Fonte: http://smisurataforza.ilcannocchiale.it/?YY=2012&mm=3&dd=5
Vedi: http://www.terrywahls.com/about-Terry-Wahls http://www.uiowa.edu/be-remarkable/portfolio/people/wahls-t.html

Dieta e sclerosi multipla: la paleo dieta di Terry Wahls ultima modifica: 2012-03-15T10:18:25+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)