I MIRACOLI dell'Acemannano nell'ALOE

Il Giornale Online
di Dr. Maurizio Mariscoli

Attività dell'Acemannano
Tra i numerosi componenti presenti nel gel di Aloe, l'attenzione della ricerca scientifica si rivolge oggi soprattutto alla ricca frazione di monosaccaridi e polisaccaridi ivi contenuti. A questi ultimi in particolare si rivolge il maggiore interesse da parte dei ricercatori, per la presenza di Acemannano. L'Acemannano svolge un'interessante azione antigenica ovvero, essendo una molecola estranea all'organismo e facilmente assimilabile (idrosolubile, si scioglie nell'acqua), produce una reazione immunitaria che stimola le cellule contro l'aggressione di vari fattori: virus, batteri e altro. Ricordiamo che l'Acemannano è indicato nell'Index Merck come principio antivirale e immunostimolante.

Azione antigenica
Per l'elevato contenuto di Acemannano, l'Aloe aiuta a rinforzare l'organismo in particolare quando è debilitato sia da malattie sia dalle relative terapie, cercando di ripristinare l'apporto vitaminico, di minerali e di altre sostanze stimolando la reazione dell'intero organismo stesso. L'Aloe è una pianta in grado di fornire all'uomo tutti gli elementi essenziali per il mantenimento della buona funzionalità cellulare, per l'avviamento dei principali processi metabolici, per il buon funzionamento degli equilibri di membrana, per il trasporto e la produzione di energia.

Disintossicazione stagionale
La grande quantità di componenti botanicamente attivi fa del gel di Aloe un ottimo elisir disintossicante e ricostituente, soprattutto nei cambi di stagione.
Infatti, una attività sinergica dei mucopolisaccaridi nei confronti dei sistema immunitario e degli enzimi sul fegato, vescicola biliare e pancreas, genera una rapida disintossicazione energetica e fisica.

Se ne consiglia l'assunzione di Aloe al mattino a digiuno e alla sera prima di coricarsi, per un periodo compreso tra le 4 e le 8 settimane. Otterremo un grande effetto di pulizia dell'organismo dalle scorie accumulate durante l'inverno e un potenziamento dello stesso contro le risposte allergiche e contro la maggiore presenza di organismi vari (batteri, virus etc.) che si risvegliano dalla stasi invernale.

Alitosi (alito pesante)
E' un problema molto diffuso che pur non avendo carattere di gravità riesce a menomare la qualità della vita di una persona.
Le origini principali sono sostanzialmente due: una infiammazione a carico delle gengive anche estesa alla mucosa boccale e problemi digestivi. Un processo digestivo alterato (stress, alimentazione frettolosa, qualità degli alimenti ) o la presenza di un reflusso esofageo, è responsabile dell'alitosi.

Nel primo caso, date le azioni emollienti, cicatrizzanti e riepitelizzanti dell'acemannano abbinato a quello degli ormoni vegetali, si consiglia di spalmare denti e gengive, con il succo di Aloe, due volte al giorno, dopo un'accurata pulizia dentale. Per un uso costante sono indicati anche dei risciacqui a base d'Aloe, 2 cucchiai
di succo sciolti in un bicchiere d'acqua e ingoiati dopo lo sciacquo.
Nel secondo caso bisogna pensare ad una iperacidità dovuta a vari fattori da chiarire e quindi bisogna interpellare il medico, comunque l'aloe dà sollievo al reflusso esofageo ma se il disturbo persiste è necessario fare delle ricerche più approfondite.
Difficoltà digestive (iperacidità)
Preso 30 minuti prima dei pasti, il succo di Aloe, grazie all'attività gastroprotettiva dell'acemannano, riduce
l'acidità gastrica in maniera considerevole e va a proteggere direttamente le pareti dello stomaco, dando così sollievo alla sensazione di bruciore.
Si pensi che in soli 7 giorni di utilizzo di Aloe, regolarizzando la digestione a livello gastrico, si riesce a ripristinare
l'attività digestiva intestinale migliorando l'assorbimento delle proteine e ricreando il giusto ambiente per il mantenimento e riproduzione di una sana flora batterica (Aloe attività prebiotica). Ancora in conseguenza si normalizza (N.B. non si parla qui di effetto lassativo) la consistenza delle feci, idratandole e favorendo in questo modo il transito intestinale.

Mal di denti
L'insorgenza di dolori dentali è dovuta soprattutto a stati degenerativi avanzati quali la carie, che intacca lo smalto protettivo della polpa, oppure ad una limitata irrorazione sanguigna dei capillari dentali. In ambedue i casi, la pennellatura di Aloe, sia sull'attaccatura gengivale, che localmente sulla carie, dà immediato sollievo. Infatti, le diverse componenti antinfiammatorie ed analgesiche dell'Aloe producono effetti visibilmente veloci.
L'utilizzo avviene passando sulla zona interessata, il succo gel d'Aloe, ogni due o tre ore fino a scomparsa dei dolori. E' in ogni modo consigliabile il successivo intervento di un medico dentista.

CASI PARTICOLARI E COMUNI PER L'USO DI ALOE VERA GEL

Anemia
Esistono diverse forme di anemia da cui si producono effetti fastidiosi e sgradevoli come mal di testa, tachicardia, stanchezza, distonia muscolare, ronzii alle orecchie e disturbi del sonno. Le cause sono di diversa natura come il ridotto apporto di ferro con l'alimentazione, soprattutto nel caso di diete ipocaloriche, o fai da te, la difficoltà di assimilazione del ferro contenuto nei cibi, oppure abbondanti perdite di sangue, come nel caso di mestruazioni o emorroidi. Secondo approfonditi studi russi, il succo di Aloe, si è rilevato molto utile come supporto per la risoluzione di anemie anche complesse. L'Aloe agisce come stimolante bioenergetico nella formazione ematica.

Infatti, in questo caso, la funzione dell'acemannano predispone le pareti cellulari dell'organismo ed in particolare del midollo spinale, organo deputato alla formazione dei globuli rossi, alla migliore ricezione di magnesio e ferro, due minerali indispensabili nel processo di costruzione del sangue. In questo modo introducendo quotidianamente il succo assieme a frutta e verdura a foglia verde (fondamentale inserire nell'alimentazione il pesce azzurro, in particolar modo le sarde, ndr), o nel caso utilizzando integratori alimentari, si riesce spesso a risolvere oppure a ridurre di molto l'anemia.

Emostasi
La buona presenza di ferro, vitamina B1 e B6, fanno del succo puro al 100% d'Aloe, un importante rimedio contro ferite sanguinanti o perdite ematiche di qualsiasi tipo. Queste tre sostanze, assieme all'acemannano, inducono la produzione di globuli rossi, bianchi e piastrine, strumenti necessari per bloccare e rimarginare qualsiasi ferita. La marcata azione emostatica si ottiene con il tamponamento della zona interessata con della garza sterile imbevuta in gel d'Aloe, mantenendola fino al completo blocco della perdita di sangue. Successivamente spalmare gel e lasciarlo assorbire, due volte al giorno, preferibilmente al mattino e alla sera.

Vene varicose
Le vene varicose si manifestano laddove ci sia scarsa elasticità delle cellule che le costituiscono. In questa regione risulta pure difficile una buona ossigenazione e un buon nutrimento cellulare periferico. Il fenomeno, se non controllato, si può espandere. L'Aloe, entrando nel fl usso sanguigno, produce i suoi effetti benefici sulla circolazione attraverso gli enzimi digestivi, le vitamine e i fosfolipidi. Grazie ai polisaccaridi complessi, come l'acemannano, viene stimolata la produzione di nuovi fibroblasti e collagene, utili per ristabilire l'elasticità perduta.

Enzimi e vitamine antiossidanti danno una mano nel contenere i continui attacchi esterni. Va quindi assunto il succo puro al 100% dAloe, 1- 2 cucchiai (25 ml), tre volte al giorno, prima dei pasti, e applicare spalmando con movimenti rotatori leggeri il gel, due volte al giorno, mattina e sera. Per situazioni molto complesse e protratte da tempo, si consigliano veri e propri impacchi con il gel da tenere applicati durante la notte.

Allergie e prurito
Le reazioni allergiche non sono altro che una capacità del nostro organismo di riconoscere agenti esterni dannosi, che ci attaccano ed aggrediscono, e quelli che vengono a contatto da troppo tempo e quindi possono non essere più tollerati.
A volte la causa viene, come nel caso dei cosmetici, da un uso continuato e duraturo nel tempo di una sostanza che stimola la risposta allergica dell'organismo.

Questo riconoscimento molecolare deriva da diversi fattori, come l'elevato inquinamento ambientale, la scorretta alimentazione, i ritmi molto spesso oggettivamente eccessivi della vita moderna, che creano carenze su vari fronti in diversi organi ed apparati. Nascono in questo modo degli squilibri nel sistema energetico generale, in particolare nelle difese immunitarie. Abbiamo cos∞ l'insorgere di iper reazioni agli stimoli esterni con allergie ai pollini, agli acari della polvere e al pelo degli animali.

I sintomi vanno dalla comparsa di riniti, alla lacrimazione oculare, dalla fotosensibilità alle difficoltà respiratorie, compresi reazioni cutane e pruriti diffusi. L'AIoe agisce con modalità antiallergenica e antiallergica risultando di alta efficacia in più dei 90% dei casi. Lo zucchero complesso acemannano presente nell'Aloe assieme all'enzima bradichinasi e ad alcuni antrachinoni svolgono un'azione di rinforzo e modulazione del sistema difensivo e anche antinfiammatoria naturale. Per trattare e prevenire questa sintomatologia, bere 1 misurino di succo puro d'Aloe Vera Gel prima dei pasti, tre volte al giorno, soprattutto nei cambi di stagione, periodi in cui si verifica un ricambio cellulare ed una instabilità dei nostro sistema difensivo.

Caduta dei capelli
Il diradamento dei capelli si rileva quando si verifica una perdita di capelli maggiore della ricrescita. Questa condizione colpisce soprattutto le persone di sesso maschile e può essere dovuta a fattori ereditari o contingenti, come stress e cattiva alimentazione. Il succo d'Aloe possiede diverse sostanze ed una caratteristica in particolare che lo rende molto utile allo scopo di limitare la caduta dei capelli. Esaminiamo la sua acidità, misurata dal pH. L'Aloe possiede un pH
pari a 5.8, debolmente acido e molto vicino a quello della pelle che si attesta attorno a valori di 5,5. In tal modo aumenta il suo potere penetrante e l'insieme di nutrienti che rivitalizzano il bulbo pilifero, rinforzandolo e alimentandone nuovamente la ricrescita.

Cicatrici
Quello che vediamo quando il tessuto ricresce rimarginando una ferita in modo disorganico e che a guarigione completa lascia il segno, viene chiamato cicatrice. L'acemannano contenuto nell'Aloe stimola una corretta e coordinata produzione di tessuto cicatriziale e, assieme ad aminoacidi, vitamine e sali minerali favorisce una guarigione più veloce ed ordinata, evitando i segni perenni. L'intervento con il succo puro d'Aloe o dei gel su cicatrici presenti già da tempo deve essere protratto per un lungo periodo di alcuni mesi, perché sia stimolata e corretta la produzione di collagene e
tessuto connettivo. In questo modo si ottengono risultati eccellenti. Lo stesso discorso vale per le smagliature. Molto frequenti sul corpo femminile, soprattutto nella zona dei fianchi, sono dovute ad un assottigliamento cutaneo.

Si formano per uno stiramento meccanico della pelle (es. gravidanza, aumento di peso) unito a modificazioni delle proteine, indotte da cause ormonali, nel tessuto collagenico. Si possono manifestare dopo un rapido aumento con successiva perdita di peso, un eccessivo e veloce aumento della massa muscolare o in seguito ad una malattia infettiva ma più frequentemente dopo una gravidanza.
Si rimedia applicando due volte al giorno il gel d'Aloe (Aloe Vera Gelly) per un periodo di alcuni mesi, fino all'ottenimento della riduzione o scomparsa totale dei fenomeno antiestetico e bevendo due misurini al giorno di Aloe Vera Gel (Aloe Peaches, Aloe Berry Nectar).

Dermomicosi
Questa malattia prodotta da funghi parassiti della nostra pelle si può facilmente contrarre nei mesi più caldi e umidi dell'anno per poi rivelarsi anche a distanza di mesi. Il clima caldo umido favorisce la loro proliferazione. Le nostre abitudini, inoltre, fanno sì che in estate si entri in contatto maggiormente con il terreno (al mare, la sabbia), da dove essi si pongono in attesa di altre destinazioni. E' proprio qui, che la nostra pelle, capelli o unghie possono essere attaccate.

La sintomatologia è la presenza di prurito localizzato e ampie aree arrossate. Il nostro grattare involontario peggiora la situazione, creando abrasioni e zona fertile per infiammazioni. Proprio per questo motivo l'uso dei gel di Aloe è indicato particolarmente. L'effetto antibatterico e antimicotico di lignine e acido cinnamico e crisofanico produce il suo effetto immediatamente. Le componenti antinfiammatorie e antidolorifiche di acemannano creano un senso di benessere pressoché istantaneo. Frizionare le parti colpite tre o quattro volte nell'arco della giornata (con Aloe Vera Gelly) e bere 2 o 4 misurini di Aloe al giorno. Ricordate anche la Heat lotion vi aiuterà non poco alternandola al Gelly.

Dr. Maurizio Mariscoli
Consulente Industriale per il Farmaco. Procuratore presso il Ministero della
Salute per Farmaci, Cosmetici, Dispositivi medici, Integratori alimentari e
Veterinaria. Consulente scientifi co FLP Italy.

Fonte: http://www.scienzaeconoscenza.it/articolo/i-miracoli-dell-039-acemannano-nell-039-aloe.php

I MIRACOLI dell'Acemannano nell'ALOE ultima modifica: 2009-04-24T07:51:31+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)