Il falso Calendario Maya: Dreamspell/Tredici Lune E' BASATO SUL PREDOMINIO PATRIARCALE

Il Giornale Online

da Farfalla5

di Carl Johan Calleman (calleman.com)

Per molti nel mondo un sistema di calendario, inventato da José e Lloydine Arguelles nei primi anni Novanta, e cioè il Calendario Dreamspell/delle 13 Lune, è diventato noto come il “Calendario Maya”.
Malgrado il fatto che questo è un sistema di calendario che non è stato mai usato dai Maya, molti dei suoi protagonisti hanno comunque voluto presentarlo come se fosse Maya. Tramite campagne su vasta scala, e molti siti web su Internet, molte persone sono state così indotte a credere in esso e oggi una delle funzioni principali di questo calendario è quella di creare confusione e specialmente di impedire l'accesso della gente al vero Calendario Sacro usato per millenni nel Messico e nell'America Centrale.

I calendari dell'anno scorso, basati sul conteggio del vero Calendario Sacro, vennero pubblicati, per quanto ne so, solamente in Guatemala e in Svezia. Il resto del mondo ha invece pensato che il Dreamspell fosse il calendario dei Maya. La struttura del sistema di calendario noto come il calendario delle Tredici Lune/Dreamspell è di base come segue: esso propone che noi usiamo un calendario di 13 differenti Lune di 28 giorni, presentato come il ciclo femminile, al quale viene il 25 luglio aggiunto un giorno “fuori dal tempo” per rendere conto dei 365 giorni di un anno solare (13 x 28 + 1= 365 giorni). Collegato a questo c'è un conteggio di 20 glifi e di 13 numeri, che sono stati presi in prestito dal Sacro Calendario Maya.

In questo i simboli sono comunque associati con i giorni in un modo interamente diverso comparato con il significato nel vero calendario, per cui, quando alle persone viene dato il loro presunto giorno di nascita secondo lo Tzolkin Maya in questo sistema, chiamato la “Firma Galattica”, questo è invariabilmente differente dai simboli del Sacro Calendario che i Maya hanno usato, e stanno usando, per quel giorno particolare. Molti sono stati ingannati nel senso di pensare che questo è il loro vero Segno del giorno e così sono stati deviati dal flusso cosmico del tempo. Un aspetto importante di questo sistema di calendario è quello che viene semplicemente ignorato il giorno intercalare del Calendario Gregoriano e così in questi giorni, ogni 4 anni, viene interrotta la sequenza dei simboli del Dreamspell ed essa fa un salto, ignorando così di dare energia spirituale al giorno intercalare.

Quanto è Maya questo sistema? Eccetto che per i segni e i simboli usati nel conteggio Tzolkin (conteggio dei 260 giorni ) non lo è per nulla. Mentre ciò sta ora divenendo noto a un numero sempre maggiore di persone, specie nel mondo anglofono, pochi sono arrivati alla comprensione che questo sistema di calendario su molti livelli differenti è un'espressione di dominio patriarcale. La prima di queste espressioni è che il ciclo femminile è di 28 giorni. Questa idea è davvero una costruzione della medicina patriarcale, che tanto a lungo è stata spaventata da ciò che essa ha percepito come un legame magico tra la donna e il pieno ciclo della Luna che è di giorni 29,5. Gli antichi Maya seguivano un ciclo lunare che si alternava tra 29 e 30 giorni, come fecero molti altri popoli, creando uno strumento coerente con il pieno ciclo lunare. Ritengo che oggi molte donne, come pure molti uomini, hanno delle sensazioni speciali collegate con i loro ormoni nei giorni di Luna piena.[…]

Nel Calendario delle Tredici Lune il giorno 26 Luglio è stato scelto come un giorno di Capodanno e voi talvolta sentite che esso viene chiamato il “Capodanno Maya”. Talvolta emerge il suggerimento che l'origine di questa data sia il sorgere eliacale della Stella Cane, ma nello Yucatan Sirio non sorge per nulla in quel giorno, né questo mai successe nemmeno nei tempi antichi. In realtà questo giorno, fissato come primo del cosiddetto Calendario delle 13 Lune, è il vero e proprio opposto del sistema del Calendario Maya. Lo stabilirlo in questa data significò in realtà la fine nello Yucatan del tradizionale Calendario Maya. Nei tempi antichi, e ancora tra i Quiché -Maya viventi, il Calendario Maya non aveva una data fissa per il Capodanno, che potesse ora venire tradotta direttamente in quello Gregoriano. Tuttavia esso seguiva un anno di 365 giorni chiamato Haab e, poiché questo era di circa un quarto di giorno più breve di quello solare, la posizione del suo inizio continuò a muoversi all'indietro di un giorno ogni quattro anni nei termini delle date Gregoriane.
La distinzione del tradizionale Calendario Maya, per cui esso non ha una data fissa di Capodanno, è in realtà di grandissima importanza oggi. Essa significa che, a differenza della maggior parte degli altri calendari del mondo, questo Calendario non è subordinato al tempo meccanico e a cicli astronomici. Come ho descritto nei miei libri, il profetico sistema del Calendario Maya esprime infatti delle energie che influenzano la Coscienza umana, che non si riferiscono a cicli fisici. Per esemplificare l'operare di questo Haab, il suo primo giorno cadde il 13 Febbraio dell'anno 694 a. C., mentre nel 1540 a. C. esso cadde nel giorno corrispondente al 26 luglio.

Il 1541 fu comunque l'anno in cui lo Yucatan venne conquistato dagli Spagnoli. Questo significò che la sua forzata conversione al Cristianesimo iniziò contraddistinta dal rogo dei Calendari Maya, cosa che venne istigata dal Vescovo Diego de Landa nel 1562. Proprio da questo Vescovo noi udiamo parlare per la prima volta del giorno 26 Luglio come il giorno in cui i Maya celebravano sempre il loro Capodanno. In realtà, come parte del forzato adattamento al Cristianesimo e al suo anno ecclesiastico, con le celebrazioni di santi e del Natale, ecc., i sottomessi Maya dovettero congelare il precedentemente in movimento primo giorno dell'Haab, alla data che esso aveva al tempo della conquista spagnola nel 1541.

Questo congelamento significò la fine effettiva del sistema del calendario Maya nello Yucatan e la sua conversione a un sistema di tempo meccanico astronomico. Gli Spagnoli in effetti videro come idolatria i simboli del Calendario Maya e lo repressero severamente come riflesso nell'autodafè di Mani. Questo significa che la data del 26 Luglio venne in realtà imposta dai Conquistadores spagnoli ed è chiara espressione della loro dominazione sui Maya. Essa è il vero contrario del Capodanno Maya. Il suo uso simboleggia proprio la fine nello Yucatan del sistema originale del Calendario Maya.

Tuttavia, nell'attuale Guatemala, aspetti significativi del sistema dell'antico calendario, come l'Haab e lo Tzolkin (Cholqui), continuarono in modo clandestino e sopravvissero sino ai nostri tempi nelle zone di montagna. Può essere verificato tramite dei manufatti archeologici che il Calendario Sacro è stato conservato inalterato sin dall'antichità dai Quiché-Maya. La mia personale visuale è che questo particolare autentico conteggio tzolkin è un dono per il futuro dell'umanità se solo noi possiamo farne un giusto uso. Oggi un numero sempre maggiore di persone, che stanno iniziando a usare questo Sacro Calendario, stanno sperimentando le energie del tempo che esso descrive. Tuttavia non è parte del Dreamspell/calendario delle 13 Lune, principalmente perchè questo fa un salto ogni 4 anni sul giorno intercalare del calendario Gregoriano, un giorno che secondo il Dreamspell non ha energia tzolkin. Pertanto l'esperienza del flusso di energie del tempo è interrotta in questo giorno e i segni e i numeri del giorno successivo si sposteranno di un passo in rapporto con il vero conteggio tzolkin.

Ciò crea un effetto scalata molto sostanziale dopo molte decadi che attraversano molti giorni intercalari. Di conseguenza coloro che hanno i loro segni e numeri di giorno, calcolati seguendo questo conteggio tzolkin inventato, non si conformeranno mai a quelli veri basati su un flusso di tempo ininterrotto. Adam Rubel di Saq Be, un'organizzazione che riflette vedute indigene e specie dei Maya, dice: “A proposito del Dreamspell e del lavoro di Arguelles è stata evidenziata, e ritengo che tutti quelli che sono qua comprendano, la necessità di distinguere questo sistema da qualsiasi relazione con la tradizione Maya. Questo è il desiderio degli anziani: che cessi la confusione e la cattiva rappresentazione”.

Perché gli inventori dello Tzolkin Dreamspell scelsero di deviare in questo modo dal tradizionale Calendario Sacro?, potremmo domandarci. La ragione è ovviamente che, per adattarsi al tempo meccanico astronomico e all'esattezza dell'anno solare, esso ha incorporato il giorno intercalare dei calendari europei (cosa mai fatta tra i Maya). Il calendario Gregoriano incorpora un giorno intercalare ogni 4 anni sino da quando Giulio Cesare decise di rendere tale il 23 Febbraio. Il che significa che le Firme Galattiche calcolate dai conteggi del Dreamspell dipendono direttamente dalla decisione di Giulio Cesare di rendere questo giorno particolare il giorno intercalare. Se questo Imperatore romano avesse scelto un altro giorno come intercalare, diciamo il 4 Aprile o l'11 Novembre, queste “Firme Galattiche” sarebbero state allora interamente differenti.

Quanto è galattico tutto questo?!. Di conseguenza la deviazione del Dreamspell dal Sacro Calendario Maya è una creazione di un Imperatore romano e, come tale, è un riflesso del dominio patriarcale che oggi pure inganna la gente in merito alle identità dei loro segni -giorno Maya. L'intero sistema del calendario Dreamspell/13 Lune è quindi un riflesso del dominio patriarcale e i suoi veri creatori sono la medicina moderna, i Conquistadores spagnoli e Giulio Cesare, il che è piuttosto in contrasto con molta della retorica dei suoi inventori. Naturalmente potrebbe allora essere appropriato chiedersi quanto un sistema, così tanto basato sul predominio di dominatori, sia pure riflesso nell'operatività interna di questo movimento. Sembra proprio che lo sia.

Lloydine Arguelles, co-fondatrice del movimento Dreamspell/13 Lune, in una E-mail del 1997 ai sostenitori disse: “Dovete comprendere la promessa di essere al 100% fedeli alla nuova conoscenza. Nulla che Valum Votan (Josè Arguelles, mia spiegazione) presenta non è in accordo con il Piano divino”. Questo è difficilmente un incoraggiamento ai membri del movimento di farsi una propria opinione, è invece un riflesso di un dominio patriarcale di natura quasi religiosa. Il tono è ovviamente cambiato da allora e l'attitudine è ora più quella di gente “arcobaleno” e di “qualsiasi cosa va bene”, mentre il suo proprio ordine del giorno patriarcale si proietta sul calendario Gregoriano in modo avverso. E così fino a oggi l'uomo “che ha disciplinato se stesso in una maniera superumana”(ibid) non è stato ancora richiesto dal suo movimento di spiegare pubblicamente perché ha inventato un conteggio tzolkin che mantiene la gente nell'oscurità in merito a quello tradizionale. A parte il fatto che, per persone che pensano in modo indipendente, è facile vedere che il sistema Dreamspell/13 Lune corrisponde a un sistema di pensiero patriarcale.

Non è molo cortese pubblicare un articolo di questo tipo che per la maggior parte della gente comporterà una delusione e, specialmente nell'America Latina e in certe altre parti del mondo, ci sono molti che sono rimasti delusi. E' allora necessario dire che dove Arguelles prese l'autorizzazione a condurre le persone in questo sistema fu attraverso alcuni grandissimi precedenti: il libro “The Mayan Factor” fu il primo, in tempi moderni, a dimostrare veramente la validità profetica del Calendario Maya. Ugualmente importante fu il suo portare al mondo la Convergenza Armonica, che metteva in risalto dei momenti di un nuovo risveglio spirituale per molti (anche se purtroppo egli non indicò che le date scelte per questo evento erano state scelte dal Nativo americano Tony Shearer, basandosi sul vero Calendario.).

Incidentalmente, pure io stesso gli chiesi di scrivere una prefazione al mio più recente libro, in riconoscimento di questi grandi sforzi pionieristici. I contributi iniziali di Arguelles furono molto significativi ed è pure un fatto che Arguelles è la persona che portò al mondo la conoscenza dell'esistenza del Calendario Maya (sebbene in una forma seriamente distorta tramite il Calendario Dreamspell/13 Lune).
L'umanità è comunque ora arrivata a un punto nella sua evoluzione in cui il costo di essere cortesi è troppo grande. Il Calendario Maya è una cosa davvero troppo preziosa per l'umanità per essere presente in una forma illusoria e distorta, basata su una velata agenda patriarcale. Le energie di quanto io ho definito il Quarto Giorno del Sottomondo Galattico, che inizia il 4 Dicembre 2004, tenderanno a palesare il predominio in tutte le sue forme e non è un momento che arriva troppo presto.

Nelle parole degli anziani Maya “la confusione deve cessare” e questo nell'interesse di molti. Il calendario Dreamspell/13 Lune non dovrebbe mai venire presentato da persone di integrità come il Calendario Maya o come una forma di esso. Nel nome dell'integrità i siti Web che presentano il Dreamspell come calendario Maya dovrebbero smantellare i testi relativi. La verità è ora una materia urgente e il tempo è essenziale. Adesso anche molte persone che sono partecipanti di movimenti con aspirazioni spirituali potrebbero dover esaminare a fondo l'esistenza del predominio entro i loro ranghi e la sua più vasta ripercussione sulle loro vite. Enorme è il costo della confusione continua causata dalle false pretese del Dreamspell. Questo sistema di calendario blocca il cammino dell'umanità verso il tesoro del vero sistema del Calendario Maya, che giocherà un ruolo decisivo nel guidare l'umanità verso la libertà e l'illuminazione negli anni che ci stanno davanti.

Per favore sentitevi liberi di pubblicare e divulgare.

C.J.Calleman

C.J.Calleman è l'autore di due libri sul calendario Maya: “The Mayan Calendar” 2001 e “The Mayan Calendar and the Transformation of Consciousness” 2004 e di numerosi articoli sull'argomento in varie riviste. Ha tenuto corsi e conferenze in nove differenti paesi ed è stato uno dei principali oratori alla conferenza sul Calendario Maya organizzata dal Capitolo Messicano del Concilio dei Nativi delle Americhe a Merida (Yucatan 1998). Ha un Ph.D. in Bio-Fisiologia dell'Università di Stoccolma e, tra le altre cose, ha prestato servizio come Senior Researcher nel dipartimento di Salute Ambientale all'Università di Washington di Seattle ed esperto sul cancro per l'Organizzazione Mondiale della Sanità. La sua pagina web personale è www.calleman.com

Traduzione a cura di eoslailai.com
Fonte: http://www.stazioneceleste.it/articoli/Calleman/calleman_13-lune.htm
Vedi: http://www.13lune.it/arguments.php?idArgs=59

Il falso Calendario Maya: Dreamspell/Tredici Lune E' BASATO SUL PREDOMINIO PATRIARCALE ultima modifica: 2011-09-16T06:47:33+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)