La castagna : un dono prezioso dalla natura

La castagna è un frutto tipico autunnale, caratterizzato da una forma tonda da un lato e piatto dall’altro. All’interno troviamo una polpa chiara, ricoperta da una pellicola rosso-bruna, ed una buccia spessa di colore marrone.

La castagna è un frutto dotato di elevato potere saziante grazie alla sua concentrazione di amidi e di fibre, può pertanto sostituire in modo egregio cereali e patate, dati i suoi valori nutrizionali.

100 gr di castagne fresche (pulite della pellicola che le avvolge) apportano all’organismo circa 200 kcalorie, mentre 100 gr di castagne lessate, apportano solo 120 kcalorie. Le caldarroste, infine, avendo perso una quota di acqua, apportano 193 kcalorie. Le più caloriche fra tutte sono le castagne secche, con le loro 287 kcalorie per ogni 100 gr.

Le castagne oltre ad essere [color=#ff0000]ricche di amido e fibre [/color]hanno anche una alta percentuale di sali minerali, soprattutto [color=#ff0000]potassio, fosforo, magnesio, calcio e, in misura minore, anche ferro[/color]. Presentano un [color=#ff0000]elevato contenuto calorico [/color]e sono caratterizzate [color=#ff0000]un’alta percentuale di zuccheri, nonché da proteine di buona qualità[/color], dalla presenza delle [color=#ff0000]vitamine C, B1, B2, PP e da pochi grassi[/color].

Le castagne hanno tantissime proprietà benefiche tra le quali:

– Le castagne sono molto indicate a chi soffre di [color=#ff0000]stanchezza stagionale[/color], a chi deve riprendersi da [color=#ff0000]influenze e forti raffreddori[/color], a chi manca di concentrazione ed è soggetto a [color=#ff0000]forte stress[/color];

– A differenza di quanto si possa pensare, la quantità di fibre presenti nella castagna, è [color=#ff0000]fondamentale per la motilità intestinale e per il riequilibrio della flora batterica[/color], oltre che di valido aiuto nella [color=#ff0000]riduzione del colesterolo [/color](viene raccomandata nelle diete in quanto previene disturbi gastrointestinali, accelerando il transito di sostanze nell’intestino);

– La presenza di zuccheri fa della castagna un alimento alternativo [color=#ff0000]per i bambini allergici al latte di vacca o al lattosio[/color];

– La farina di castagne sopperisce, nella preparazione di dolci e minestre, al fabbisogno di carboidrati anche [color=#ff0000]nei soggetti che presentano intolleranza ai cereali[/color];

– La castagna trova un valido impiego anche nei casi di [color=#ff0000]anemia[/color], [color=#ff0000]magrezza ed in gravidanza [/color](in virtù del suo [color=#ff0000]apporto di acido folico[/color], quest’ultimo notoriamente consigliato per prevenire alcune malfomazioni fetali).

[u]Controindicazioni[/u]

Le castagne sono [color=#ff0000]sconsigliate a chi soffre di aria nello stomaco, di colite e di gastrite.[/color]

Tratto da http://benessere.atuttonet.it/consigli/castagne-calorie-e-proprieta.php

La castagna : un dono prezioso dalla natura ultima modifica: 2012-10-12T08:55:50+00:00 da maraxma
About the Author
maraxma