La Scienza e la Tecnologia Mayonica

Tecnologia Mayonica

Crediti immagine: vastuved.com

La Scienza e la Tecnologia Mayonica è un corpo di conoscenza che nasce da due testi essenziali: Il Pranava Veda e l’Aintiram. Entrambi i testi sono stati composti da un antico Rishi di nome Mayan, più di 12.000 anni fa. Mayan viene da un territorio che è stato sommerso dagli oceani durante lo scioglimento dei ghiacci avvenuto per il riscaldamento globale che ha fermato l’avanzamento dei ghiacciai nel 15.000 a.C.. Questa terra era chiamata continente Kumari ed era situata sotto il sub-continente Indiano. Avvenne un esodo di massa dal continente Kumari, di migliaia di antichi abitanti. Migrarono nel Medio-Oriente, nell’est dell’Asia e verso terre in tutto il mondo. Mayan, con molti altri, migrò verso l’India in quei tempi. Il linguaggio tra i Kumariani derivava dall’antico Tamil. Lo stesso Mayan raffinò quel linguaggio in quello di oggi.

Nella cognizione di Mayan, esiste una infinita fonte di energia che cerca di manifestarsi come mondo materiale. Egli osservava che questa manifestazione avviene in modo ordinato e risulta in ordine numerico. In base agli aspetti scientifici dell’ordine numerico, esistono varie qualità di forme materiali. In altre parole, tutte le forme materiali vibrano con qualità specifiche basate sulla matematica delle loro forme d’onda. Mayan capì che noi umani possiamo rispecchiare questo processo di manifestazione nelle nostre forme create (musica, scultura, danza, architettura e poesia, metallurgia, creazione di gioielli, carpenteria e lavorazione del legno), quindi possiamo determinare le qualità della forma e i suoi effetti sugli umani e l’ambiente. L’arte antica della forma e gli artefatti culturali dell’India sono basati su questi principi. Hanno preso vari nomi, come musica Carnatica, danza Natya, iconografia e architettura Vaastu o architettura tradizionale Indiana. Il concetto sottostante avanzato da Mayan, è che gli artisti possono creare forme che portano abbondanza, benessere e gioia spirituale all’umanità.

Nel tempo i principi spirituali e scientifici negli insegnamenti di Mayan, sono andati persi e così molte delle forme d’arte hanno perso il loro vero significato e sono caduti in concetti che riflettono solo superstizione. In architettura per esempio, dato che poche persone capiscono i suoi principi, l’energia di una casa Vaastu si pensa derivare dal sole e dai pianeti, nulla è più lontano dalla verità. Nei passati venti anni, il Dr.Ganapati Sthapati ha cercato diligentemente di correggere la molta confusione propagata dagli scrittori e insegnanti moderni. Egli viene da una famiglia di architetti tradizionali e costruttori, che hanno una tradizione di migliaia di anni. La tradizione della sua famiglia è sopravvissuta al dominio straniero. Quando sono stati riscoperti il Pranava Veda e l’Aintiram, il Dr.Sthapati ha capito rapidamente il loro significato e ha iniziato a propagarne la verità scientifica e spirituale.

Nel 2006 il Dr.Sthapati ha nominato il Dr. Jessie J. Mercay come Rettore dell’Università Americana di Scienza e Tecnologia Mayonica, per propagare diffusamente questa conoscenza al mondo occidentale in modo sistematico e dignitoso. Questo è un grande corpo di conoscenza spirituale e scientifica che va oltre ogni forma ed è detta Scienza e Tecnologia Mayonica. La AUM S&T si concentra sulla costruzione di architettura basata sui principi spirituali e scientifici di Mayan. Altre arti vengono discusse, ma principalmente l’architettura. Mayan ha identificato diversi principi specifici che hanno formato la base dei suoi insegnamenti, eccone alcuni:

– Principi Mayonici

1. Nulla è creato, ma manifestato dalla Unica Fonte
2. La Fonte Originaria a volte è detta Moolam, Brahman (Campo Quantistico)
3. Crea costantemente (manifesta) in modo che possa godere della sua Bellezza Eterna. Ovvero, la Fonte Originaria si trova così bella e perfetta e in amore con questa bellezza e perfezione, che si è manifestata in diverse forme materiali per sperimentare e assaporare eternamente questa bellezza
4. Questa Fonte Originaria o centro spirituale è Moolam (fonte), Maiyyam (centro) e Pulli (punto), il punto centrale fonte di coscienza, pura energia
5. Tutti gli oggetti della natura sono entità unificate (forme) di energia e materia
6. Il libero spazio è il campo unificato di energia e materia e fonte di tutte le forme che vediamo nel mondo materiale
7. Esistono due OM: OM Luce e OM Suono, il primo è la fonte di tutti gli oggetti visibili e il secondo è la fonte di tutte le forme auree
8. Tutte le forme materiali dell’universo sono forme musicali o hanno preso forma su ritmo musicale o scala musicale
9. Il Tempo crea, sostiene e distrugge tutto, quindi crea
10. La forma primaria manifesta dell’immanifesto è il quadrato (schema d’onda primario)
11. Il primario schema quadrato è designato come diagramma dell’energia incorporata, Vaastu Purusha Mandala
12. Il libero spazio è in pacchetti di atomi cubici di energia. Sono i mattoni della struttura dell’universo
13. Il cubo è micro-dimora detto Sittravai/ Chittrambalam (mini sala in Tamil)
14. Nella sala si trova un albero luminoso verticale detto Brahma Sutra
15. Questo Brahma Sutra è un albero di coscienza detto anche Moolathoon/Moolasthambham
16. Questo albero di coscienza vibra in un ordine particolare detto ritmo. Questo è l’ordine della natura
17. Questa vibrazione ritmica dell’albero della coscienza è la danza di Shiva, lo Spazio
18. Il micro spazio, nella forma cubica è un feto, Garbha o Bindu. Questo è conosciuto come Vinkaru in Tamil
19. Questa micro dimora è repositorio di luce e suono
20. Il libero spazio è Luce e la Luce è Moolam o fonte dell’universo e delle forme universali. La Luce è Brahman, Atman, Vastu Brahman, Nun porul in Tamil
21. L’energia incorporata è Vaastu Brahman/Vaastu Purushan. Lo spazio chiuso in un edificio è Prasada Purushan, edificio energizzato, l’edificio è un organismo vivente, composto da unità musicali di misura.
22. L’Architettura è il risultato supremo della matematica
23. La Matematica ha radici nel dinamismo del Tempo Assoluto
24. Il Tempo è vibrazione dello Spazio
25. Il Tempo e lo Spazio sono uguali
26. Il Tempo è uno degli elementi sottili dello Spazio (akasa)
27. Il Tempo è l’elemento causale di tutti gli oggetti dell’Universo
28. La struttura del microcosmo è in totale identità con la struttura del macrocosmo
29. Lo Spazio Supremo palpita ogni momento per esprimere sè stesso
30. Attraverso il potere della coscienza interiore, chi conosce il Vastu dovrebbe conoscere gli aspetti di Luce e Suono di OM, che apprtengono sia allo spazio interiore che esteriore
31. Chi non realizza il dinamismo creativo dello spazio interiore non può conoscere il dinamismo dello spazio esteriore

Questi 31 principi formano parte della base delle scienze spirituali dette architettura del Sthapatya Veda, Vaastu Shastra e Architettura Tradizionale Indiana.

Il materiale tecnico insegnato nella Scienza e Tecnologia Mayonica è preceduto da una comprensione teorica del processo di manifestazione.

Senza questa conoscenza delle dinamiche dello Spazio Interiore, non si può sperare di capire veramente come usare le note tecniche sull’architettura e costruire con esse. Qual’è la base di tutte queste strutture vibranti? Esiste un principio sottostante o insieme di principi che guidano la loro creazione? Questi sono argomenti insegnati in questa Università.

Segue un riassunto di alcune idee relative, preso dagli esercizi e le risposte d’esame degli studenti della American University of Mayonic Science and Technology:

a) La scienza Vastu, applicata da millenni in India, è la base di altre scienze dell’architettura, come il Feng Shui. E’ stata diffusa nel mondo dagli antichi Rishi millenni fa. E’ stata diffusa agli studenti Occidentali durante il periodo coloniale, anche se era degradata in India. Oggi vive una rinascita, anche se mal praticata e le sue vere basi scientifiche non sono ben conosciute.

b) Le scritture Vaastu e Agamiche oggi sono erroneamente associate con i rituali religiosi dell’Induismo, anche se i testi originali scritti in Tamil o Prakrit pre-datano l’emersione dell’Induismo. L’Aintiram è la grammatica della creazione scritta da Mayan e presentata al primo Sangam 10.000 anni fa.

c) La scienza Occidentale è lo studio della materia per attingere energia a beneficio materiale dell’umanità. La scienza Vaastu è lo studio dell’energia per attingere la forma materiale a beneficio materiale e spirituale dell’umanità.

d) Esistono tre elementi sottili, suono, luce e vibrazione (tempo) e cinque elementi grossolani di cui lo spazio è il più significativo

e) L’auto-consapevolezza e la vibrazione sono strumenti della manifestazione umana per suono e luce. La manifestazione avviene nello spazio interiore ed esteriore simultaneamente. La Luce e il Suono come energie esistono inseparabilmente nello spazio dell’atomo detto mcrodimora.

f) L’esperienza della forma significativa causa l’eruzione di una forma luminosa da OM luce. Da questa luminosità casuata dalla vibrazione della luce interiore vengono OM luce e OM suono. Questa vibrazione o pulsazione interiore è Kaalam (quindi il tempo è la fonte di tutte le forme del mondo fenomenico)

g) Il campo unificato o Akasham (Spazio Cosmico), tramite l’esperienza, vibra creando misura numerica e forma misurata. La forma è manifestazione di questa visione interiore.

h) Un edificio, come l’essere umano, è spazio manifesto ed è viva. Un tempio, essendo spazio supremo manifesto, è degno di culto. Il Vaastu Purusha Mandala è il perfetto ritmo basato sulla forma spaziale

i) Le stanze dovrebbero essere cubiche, perchè “Il cubo rappresenta lo stato pacifico e tranquillo dell’energia che a sua volta porterà pace e beatitudine agli abitanti”

l) Le energie elementali primarie sono concentrate negli angoli dello spazio costruito. Se lo spazio in una dimora è allocato secondo le qualità energetiche sottili associate con lo spazio stesso, allora gli occupanti vivranno in armonia con tale natura sottile. Queste qualità sottili sono: NE-freschezza-acqua, SE-calore-fuoco, SW-pesantezza-terra, NW-movimento-aria. Il Brahmapadam o Brahmasthanam dovrebbe essere lasciato aperto al cielo, perchè è un ricettacolo per far entrare lo spazio luminoso nel cuore dell’edificio da sopra e sotto. Il Brahmasutra, emanante dal centro del Brahmastan, è il legame di energia che combina spazio interiore ed esteriore

m) Le onde di energia che permeano una struttura hanno misura numerica e c’è una risonanza quando la misura numerica di queste onde di energia è in armonia con le onde di energia dell’occupante

n) La porta frontale o Yoni è un punto di entrata per la forza vitale o Kaala Shakti. L’allineamento dell’entrata frontale e posteriore dovrebbe attraversare il Brahmasthan

o) Il quadrato, l’ottagono e il cerchio sono i tre modelli di base dell’incorporamento della manifestazione, i guna di pace/tranquillità

p) La manifestazione primaria avviene quando Ekapadam entra in auto-rotazione per l’espressione della coscienza e si manifesta come griglia 8×8

q) L’Anandamaya bindu al centro (di un edificio) è dove avviene l’esperienza

r) Ci sono flussi diagonali di energia nel Vaastu Purusha Mandala. Non si deve costruire sulle loro intersezioni. Queste si intersecano ai quattro angoli di Brahmasthan. Questi 4 punti sono detti punti marma

s) La griglia 8×8=64 detta Manduka pada significa letteralmente sostanza creata da unità di tempo. Dato che la griglia 8×8 si trasforma in griglia 9×9 della stessa area, la formula 8=9 è evidente. La griglia 9×9 detto Paramasayika Vaastu Mandala denota forma materiale. Rappresenta l’ordine degli esseri umani nel mondo grossolano. Le due griglie sono dette Mayaneri, l’ordine stabilito da Mayan

t) I vari pada sono associati con luminari specifici o devatikas. Il posizionamento dell’entrata principale avrà grande impatto, per la sua associazione con il luminare che regola quel pada

u) L’obiettivo dell’architettura Vaastu è eliminare i cattivi effetti e favorire quelli buoni come salute, prosperità e gioia spirituale

(Sommario di Rob Sofio (Architetto), Paula Baker Laporte (Architetto e autore) e Irl Rickman (Arboricoltore), Studenti Avanzati e Laureati della American University of Mayonic Science and Technology)

aumscience.com

La Scienza e la Tecnologia Mayonica ultima modifica: 2012-01-31T11:34:04+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)