PETIZIONE Al segretario generale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite

I sottoscritti cittadini di molte nazioni fanno richiesta che Lei incoraggi le nazioni-membro dell'Organizzazione delle Nazioni Unite ad intraprendere alcune semplici azioni per quanto concerne i loro studi ufficiali e le loro attività relative al fenomeno noto come Oggetti Volanti Non Identificati (UFO).

In primo luogo, è un fatto assodato che gli UFO (intendendo velivoli che hanno interagito con esseri umani a breve distanza) sono un fenomeno mondiale. Praticamente ogni nazione ha condotto indagini ufficiali sugli UFO, ma i risultati sono di solito avvolti da segretezza. Alcune nazioni (Francia, Australia, Spagna, Belgio, Brasile) hanno declassificato e rilasciato i loro archivi ufologici o hanno cooperato con civili ed apertamente riferito avvistamenti UFO ai mass media.

Richiediamo che Lei si attivi per incoraggiare le nazioni-membro a:

1) declassificare e rilasciare tutti gli archivi o i dati ufologici in loro possesso;

2) sostenere e cooperare con seri studi scientifici per lo studio di questo fenomeno;

3) promulgare regolamenti o leggi che richiedano al personale militare, ai piloti e alle forze dell'ordine di fare rapporto su ogni avvistamento UFO avvenuto nel corso della loro attività professionale e di rendere pubblici tali rapporti dopo l'eventuale cancellazione delle parti legittimamente coperte da classifica di segretezza.

Tra i firmatari di questa petizione, quelli che hanno sperimentato personalmente un incontro ravvicinato con un UFO, e le cui vite sono state seriamente influenzate da quest'esperienza, sono indicati con un asterisco: (*).

Con osservanza.

Per chi volesse partecipare: http://www.virtuallystrange.net/petition/italian.html

fonte: virtuallystrange.net

PETIZIONE Al segretario generale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite ultima modifica: 2007-10-08T08:54:15+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)