Salute: il sangue giovane migliora il funzionamento del cervello degli anziani

di F.F.

L’esposizione di topi invecchiati a sangue giovane ha mostrato di invertire le conseguenze della senilita’ su apprendimento, memoria e funzioni neuronali. Lo studio e’ stato pubblicato su Nature Medicine. Questa scoperta suggerisce che nei topi i fattori in circolazione, provenienti dal sangue di giovani roditori, potrebbero far regredire gli effetti dell’invecchiamento sul cervello. Precedenti studi avevano mostrato che fattori provenienti da sangue di topi anziani potevano compromettere le funzioni cognitive nei giovani topi. Tony Wyss-Coray e colleghi della University of California, San Francisco, hanno trovato che ripetute iniezioni di sangue da giovani topi di tre mesi in roditori di 18 mesi miglioravano apprendimento e memoria. Secondo gli scienziati, potrebbero dietro questi effetti positivi potrebbero essere dei fattori del sangue sensibili al calore e i topi anziani mostravano una regressione del loro danneggiamento legato all’eta’ a livello del cervello, strutturalmente, a livello molecolare e dal punto di vista funzionale. Questi potenziamenti erano mediati in parte dall’attivazione della proteina Creb nell’ippocampo.

Fonte: http://www.meteoweb.eu/2014/05/salute-il-sangue-giovane-migliora-il-funzionamento-del-cervello-degli-anziani/281211/

Salute: il sangue giovane migliora il funzionamento del cervello degli anziani ultima modifica: 2014-05-06T10:20:59+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)