Ufologi a convegno: "2009, un anno ricco di casi"

Il Giornale Online
Occhi fosforescenti nel buio della pineta. Più in là, in riva al mare, giocano con l´acqua due esserini grigi dotati di braccia lunghe, scomposte. Come di scimmie. E´ l´esperienza che ha turbato la passeggiata all´alba di un turista milanese a Marina di Cecina, lo scorso 6 settembre.

L´ultimo avvistamento Ufo di una certa importanza, in Toscana, terra ricca di incontri più o meno ravvicinati anche in questo 2009 che, come emerso ieri dal convegno internazionale del Gaus, Gruppo accademico ufologico Scandicci, è stato intenso di oggetti non identificati: «circa 2.000, un´ondata paragonabile a quella, storica, del 1977, solo che stavolta si tratta soprattutto di puntini di luce in quota» spiega Roberto Pinotti, massimo studioso italiano. Attenzione, però, alle traveggole: «Abbiamo dovuto scremare tra migliaia di segnalazioni che si riferivano in realtà alle lanterne cinesi che, in occasioni di feste popolari, vengono fatte volare nel cielo» dicono quelli del Gaus.

Isidoro Ferri, 77 anni, ieri ospite corteggiatissimo del forum, non scambiò lucciole per lanterne quella notte tra il 9 e 10 ottobre del 1984 quando vide, a Polcanto, sul davanzale della finestra della villa di cui era casiere, una figura scura con una luce in mezzo alla fronte, alle spalle un disco volante: i Carabinieri indagarono sull´erba avvizzita nel punto esatto dove l´Ufo era planato, e su Ringo, il cane, morto di stenti dopo sette giorni di paura.

La mattina del 10, un caso simile si registrò in Sicilia. «Nessun extraterrestre ha avvicinato l´uomo con intenti bellicosi – conclude Pinotti – forse per questo il governo Usa da anni tace sull´esistenza di Et, quando persino il Vaticano si è espresso. Creature non ostili sono potenziali risolutrici di problemi, tanto da mettere in crisi la politica mondiale delle superpotenze».
Fonte: http://espresso.repubblica.it/dettaglio-local/ufologi-a-convegno:-2009-un-anno-ricco-di-casi/2114858

Ufologi a convegno: "2009, un anno ricco di casi" ultima modifica: 2009-11-17T20:59:02+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)