La Scienza del Cuore: esplorando il ruolo del cuore nella prestazione umana

Il Giornale Online
Una panoramica della ricerca condotta dall' Institute of HeartMath

INTRODUZIONE

Per secoli, il cuore è stato considerato la fonte dell' emozione, del coraggio e della saggezza. All' Institute of HeartMath (IHM) Research Center, stiamo esplorando i meccanismi fisiologici con i quali il cuore comunica col cervello, ifluenzando il processo informativo, le percezioni, le emozioni e la salute.
Stiamo ponendo domande come: perchè le persone provano sentimenti o sensazioni d' amore e altri stati emotivi positivi nell' area del cuore e quali sono le ramificazioni fisiologiche di queste emozioni ?

Come lo stress e altri stati emotivi differenti influenzano il sistema nervoso autonomo, i sistemi ormonale e immunitario, il cuore e il cervello ? Negli anni abbiamo sperimentato su differenti valori fisiologici e psicologici, ma sono stati costantemente la frequenza cardiaca o i ritmi cardiaci quelli che si sono distinti come piu' dinamici e significativi per gli stati emozionali interni e per lo stress.

E' divenuto chiaro che le emozioni negative portano disordine ai ritmi cardiaci e al sistema nervoso autonomo, influenzando quindi negativamente tutto il corpo.
In contrasto, le emozioni positive portano maggior armonia e coerenza nei ritmi cardiaci e migliorano il bilanciamento del sistema nervoso. Le implicazioni sulla salute sono facili da capire: disarmonia nel sistema nervoso porta ad inefficienza e aumento di stress sul cuore e altri organi, mentre i ritmi armoniosi sono piu' efficienti e meno stressanti ai sistemi del corpo.

Piu' intriganti sono i cambiamenti estremamente positivi che si verificano quando si applicano tecniche che aumentano la coerenza negli schemi ritmici della frequenza cardiaca. Questi includono modifiche nella percezione e l' abilità di ridurre lo stress e nell' affrontare le situazioni difficili. Abbiamo osservato che il cuore agisce come se avesse una mente di per sè e influisce profondamente sulla nostra percezione e risposta al mondo. In essenza, sembra che il cuore influenzi l' intelligenza e la consapevolezza.

Le risposte a molte delle nostre iniziali domande ora formano una base scientifica per spiegare come e perchè il cuore influisca sulla chiarezza mentale, la creativitĂ , l' equilibrio emozionale e personale. La nostra ricerca e quella di altri, indica che il cuore è molto piu' di una semplice pompa. Il cuore è, infatti, un centro di processamento delle informazioni altamente complesso e auto-organizzante, con un proprio “cervello” che comunica e influenza il cervello nel cranio attraverso il sistema nervoso, il sistema ormonale e altri percorsi. Questo influenza profondamente le funzioni del cervello e la maggior parte degli organi piu' grandi ed infine determina la qualitĂ  della vita.

La Scienza del Cuore: esplorando il ruolo del cuore nella prestazione umana 1

Figura 1. Innervazione dei maggiori organi tramite il sistema nervoso autonomo (SNA). Le fibre parasimpatetiche passano attraverso il cranio e il sacro; le fibre parasimpatetiche sono associate alle vertebre toraciche e lombari. La funzione corretta del SNA è critica per mantenere la salute, in quanto molti problemi di salute sono associati alla disfunzione del SNA o al suo squilibrio. Le emozioni influenzano moltissimo l' attività del SNA e l' equilibrio tra le due ramificazioni.
Per esempio, la rabbia causa un aumento dell' attivitĂ  simpatica e riduce quella parasimpatica. La costrizione delle arterie come risultato dell' eccessiva stimolazione simpatica puo' contribuire all' ipertensione e agli attacchi cardiaci.

NDR: nella foto in alto il campo elettromagnetico del cuore.
Tradotto da: http://www.heartmath.org/research/science-of-the-heart/index.html