Tag: cervello

Karl H. Pribram: il Cervello Olografico
Articolo

Karl H. Pribram: il Cervello Olografico

ll neurologo Richard Restak, autore della serie televisiva della PBS “The Brain” afferma che le prove a favore del modello “olistico” delle funzioni celebrali sono schiaccianti e continua aggiungendo che non solo il modello olografico funziona ma è il miglior strumento che abbiamo per comprendere il funzionamento del nostro cervello.(1) Alla base di questa

Un articolo su Anirban Bandyopadhyay: nanorobot e cervello
Articolo

Un articolo su Anirban Bandyopadhyay: nanorobot e cervello

È costituito da due parti, connesse da una struttura analoga all’ippocampo (a forma di spirale). La meta inferiore rappresenta la regione sensoriale, che risponde a informazioni in entrata di tipo automatico, sincronizzate e inviate alla meta superiore. Il livello superiore è costituito da tre importanti cavità interconnesse e riempite di tessuto cerebrale costituito da un

Come in Matrix, il cervello può interagire con la realtà virtuale: con stimoli diretti è riuscito a giocare con un videogioco
Articolo

Come in Matrix, il cervello può interagire con la realtà virtuale: con stimoli diretti è riuscito a giocare con un videogioco

Non e’ piu’ solo fantascienza l’idea del cervello collegato direttamente al mondo virtuale di una macchina senziente, come immaginato nel film Matrix. I ricercatori guidati da Rajesh Rao, dell’università di Washington, sono riusciti a compiere il primo passo per dimostrare, attraverso un videogioco, che gli esseri umani possono interagire con la realta’ virtuale tramite la

Cervello: staminali delle meningi producono neuroni anche dopo la nascita
Articolo

Cervello: staminali delle meningi producono neuroni anche dopo la nascita

Uno studio internazionale partito dall’Università degli Studi di Milano e dall’Università di Verona ha dimostrato che esistono cellule staminali neurali nelle meningi – le membrane che avvolgono il sistema nervoso centrale – che possono produrre nuovi neuroni anche dopo la nascita. La scoperta, che apre interessanti orizzonti nella messa a punto di nuove terapie per

Neuroscienze, circuito di default e Sturmtruppen
Articolo

Neuroscienze, circuito di default e Sturmtruppen

L’energia oscura del cervello: così si intola un famoso paper di Marcus E. Raichle, mostro sacro delle neuroscienze. Il titolo si rifererisce a quanto succede nel cervello durante il cosiddetto stato di riposo, ossia quando non siamo impegnati nell’elaborazione di uno stimolo proveniente dall’esterno. Il gruppo di ricerca di Raichle è stato uno dei primi a

Svolta storica, malati di Alzheimer recuperano la memoria
Articolo

Svolta storica, malati di Alzheimer recuperano la memoria

Ricercatori americani dell’UCLA e del Buck Institute, grazie a un programma terapeutico basato su trentasei punti, sono riusciti a invertire il declino cognitivo in dieci pazienti.
Tra le malattie che colpiscono il sistema nervoso centrale, le cosiddette neurodegenerative, ovvero quelle legate alla progressiva morte dei neuroni con conseguenze cognitive, motorie e comportamentali, hanno un impatto

Le frontiere della memoria
Articolo

Le frontiere della memoria

“La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla”. Con queste parole, Gabriel García Márquez celebra l’importanza della nostra memoria. Noi viviamo di attimi vissuti, e dei ricordi di questi attimi custoditi nei nostri neuroni. Ma cos’è esattamente la memoria? Perché alcune persone hanno

Pazienti colpiti da ictus tornano a muoversi con iniezione cellule staminali
Articolo

Pazienti colpiti da ictus tornano a muoversi con iniezione cellule staminali

Generalmente le persone che subiscono un ictus possono rimanere paralizzate (parzialmente o totalmente) e veder compromesse diverse funzioni nervose (ad esempio funzioni cognitive, disturbi del linguaggio ecc.). Nonostante il processo di riabilitazione dei pazienti che hanno subito un ictus sia in costante evoluzione, la strada per ottenere un consistente miglioramento della qualità della vita di

Cervello umano batte supercomputer: 1-0
Articolo

Cervello umano batte supercomputer: 1-0

Un team interdisciplinare di ricercatori dell’Università di Aarhus, in Danimarca, ha sottoposto oltre 10 mila persone a un esperimento che consisteva nel risolvere problemi complessi utilizzando il video gioco online chiamato Quantum Moves. I risultati dimostrano che il cervello umano è più efficiente di qualunque supercomputer. Gli esseri umani risolvono quotidianamente problemi complessi mettendo in atto