Tag: consapevolezza

Shikantaza zen – Stare semplicemente seduti
Articolo

Shikantaza zen – Stare semplicemente seduti

Nello zen hanno una pratica che chiamano Shikantaza. Anche chiamarla una pratica è già improprio, perché in realtà significa «non fare nulla». La traduzione letterale è «stare semplicemente seduti».
Che cosa significa?
Un modo di capirlo è vedere che in ogni cosa che facciamo c’è uno scopo. Meditiamo per diventare illuminati, o andiamo a lavorare

Coscienza, una prospettiva dalla fisica quantistica
Articolo

Coscienza, una prospettiva dalla fisica quantistica

Il fisico quantistico John Hagelin (PhD, Harvard), presenta la tesi per cui la coscienza sia il campo unificato che contiene il codice di programmazione della natura e la meditazione trascendentale sia il percorso verso l’accesso profondo alla coscienza.
(è possibile attivare la traduzione e i sottotitoli in inglese)
“..Roger Penose, infatti, fu tra i

Il vuoto quantico nascosto dietro un dito
Articolo

Il vuoto quantico nascosto dietro un dito

La citazione che segue è di Bodhi Avasa di cui proponiamo il video tratto da un’intervista realizzata da Federico Clapis e tradotta in italiano da Shakti Caterina Maggi:
“La verità dell’universo è anche la verità di noi…
Tu sei la Sorgente di tutto ciò che appare; non solo della forma umana, ma del mondo intero, nello stesso

Non facciamoci tagliare la testa: ci stanno provando in tutti i modi
Articolo

Non facciamoci tagliare la testa: ci stanno provando in tutti i modi

E’ partita la carica dell’Odio. Rispondiamo con la Compassione e la Consapevolezza
I giornali ed i media grondano in queste ore di odio, di rabbia, di paura. E tantissima gente ne viene influenzata. I tagliagole islamici, le stragi, le ragazze vendute schiave al mercato, i martiri occidentali, l’epidemia mortale africana, la crisi economica… la necessità

Oltre il pianeta Mente: alla conquista dello spazio-consapevolezza
Articolo

Oltre il pianeta Mente: alla conquista dello spazio-consapevolezza

La nostra esperienza mentale del mondo è incompleta e necessita di essere integrata da un’esperienza consapevole in cui diventiamo pienamente coscienti del fatto che la nostra mente agisce come un “prisma” che devia le informazioni che percepiamo. La consapevolezza è la “direttrice naturale della mente”, che la guida verso invenzioni che sono favorevoli alla natura