Semi e olio di lino : una preziosa fonte di omega 3

I semi di lino oltre ad essere molto noti per le rinomate fibre tessili da cui si ricava questo prezioso tessuto, venivano coltivati fin dall’antichità per le loro proprietà curative. I semi, infatti, sono ricchi di proprietà nutritive benefiche che svolgono un’[color=#ff0000]azione emolliente, rinfrescante e lassativa.[/color]

Le proprietà dei semi di lino sono molto efficaci per curare alcuni disturbi piuttosto comuni come, ad esempio, [color=#ff0000]il muco influenzale, fragilità capillare, infiammazioni alla gola e disturbi gastrointestinali di vario genere[/color]. L’olio di lino è il derivato più importante tratto dai semi ed è una riserva naturale di Omega3, particolarmente indicato per chi segue un’alimentazione vegana o vegetariana e non ha altre fonti come pesce o molluschi da cui trarne.

I semi di lino hanno [color=#ff0000]proprietà lassative[/color] ideali per curare stipsi e costipazione, aiutano a mantenere una [color=#ff0000]pelle giovane ed elastica[/color] e migliorano i [color=#ff0000]problemi circolatori[/color]. La principale virtù curativa di questi semi è l’azione digestiva e la capacità di [color=#ff0000]rinforzare le difese immunitarie[/color].

Dai semi di lino può essere ricavato l'omonimo olio, viene estratto a freddo ed il suo uso regolare è efficace, come abbiamo già sottolineato, nel proteggere l'organismo da malattie cardiovascolari, alcuni tipi di tumore e da alcune malattie infiammatorie neuro degenerative. A quest'olio sono attribuite anche [color=#ff0000]proprietà antiemorroidali, anticolitiche e regolatrici sulla funzione intestinale.[/color]

Due cucchiaini di olio di lino al giorno sono in grado di soddisfare, da soli, il fabbisogno quotidiano di omega 3. Per essere assimilati ed elaborati al meglio nei loro derivati, gli acidi grassi polinsaturi presenti nell'olio di lino vanno assunti, preferibilmente, in pasti poveri di grassi animali e zuccheri semplici. E' importante però non superare le dosi di assunzione consigliate.

E’ preferibile non utilizzare l’olio di semi di lino per le fritture, poiché gli acidi grassi si alterano facilmente con le alte temperatura (per questo motivo deve essere sempre utilizzato crudo).

In caso di pelle molto secca e irritata un massaggio all’olio di semi di lino è molto efficace, ha un’azione idratante ed emolliente per ridurre le irritazioni e ammorbidire la pelle, per ritrovare luminosità e tonicità.

http://www.marieclaire.it/Bellezza/semi-lino-proprieta

http://wellme.it/dieta-e-alimentazione/nutrirsi-sano/3220-olio-di-semi-di-lino-oli-vegetali

Semi e olio di lino : una preziosa fonte di omega 3 ultima modifica: 2013-02-05T14:33:21+00:00 da maraxma
About the Author
maraxma